Stormfront torna accessibile dall’Italia?

A quanto pare l’oscuramento illegittimo del sito Stormfront.org è stato revocato. Non abbiamo ancora conferme in merito ma, al momento, il forum è raggiungibile dall’Italia in modo diretto.
Nel caso, al di là delle opinioni di ognuno, si tratterebbe di una vittoria della libertà d’espressione nel nostro paese.

Share

16 Comments

  1. Werner marzo 3, 2013 2:09 pm  Rispondi

    Ben venga il ripristino di Stormfront, così come la scarcerazione dei quattro forumisti, rei (per i magistrati) di fare discussioni contro l’immigrazione.

  2. Marte Ultore marzo 3, 2013 11:27 pm  Rispondi

    Benvenga, ma speriamo che stavolta si scelgano moderatori che siano veramente moderati. Già camminiamo su un campo minato, e il giro di vite avvenuto ai danni di partenopeo e longobard è stata l’ultima goccia, dani l’ha fatta fuori dal vasetto. Questo non significa che l’arresto sia stato giustificato, beninteso, ma è stato di cattivo gusto e assolutamente deleterio per il forum imprimere la linea imposta da scarpino.

  3. Varungo Verrani marzo 4, 2013 5:50 pm  Rispondi

    Chiamare “ideologo” Scarpino, era una scemenza già al momento dell’arresto. In fin dei conti, traduceva e rivendeva gli scritti del sito americano. Di suo ci metteva solo la stampante.
    Non aveva certo la stoffa del “guru” o del miliziano. Su Stormfront primeggiava in virtù del motto evangelico “Beati gli orbi nella terra dei ciechi”.
    Che poi si sia calato le braghe appena gli hanno tolto la chitarra e le lasagne della mamma, era prevedibile.
    Più che di moderatori, c’è bisogno di “incursori”.

  4. Varungo Verrani marzo 4, 2013 6:06 pm  Rispondi

    Ops… La frase giusta era: “Beati i monocoli nel cielo dei ciechi”.

  5. Marte Ultore marzo 7, 2013 9:39 pm  Rispondi

    comunque a me non pare che ora sia accessibile liberamente.

    • admin
      admin marzo 7, 2013 9:56 pm  Rispondi

      Dipende dai provider.

  6. Michele Viareggio marzo 8, 2013 4:56 am  Rispondi

    Comunque per accedere a Stormfront è sufficiente scaricare ed installare HotspotShield, alla faccia della censura

  7. FN marzo 8, 2013 12:12 pm  Rispondi

    Admin, per caso sai da quale provider è accessibile e da quale no?

    • admin
      admin marzo 8, 2013 2:58 pm  Rispondi

      Io ho verificato che l’accesso è libero – senza proxy – da diversi giorni con Telecom. Da un controllo Fastweb è ancora bloccato. Però non sappiamo da cosa dipende.

  8. Marte Ultore marzo 8, 2013 5:33 pm  Rispondi

    a me non funziona con telecom, e sì che ora sto usando crome in navigazione furtiva.

  9. Antonella marzo 8, 2013 6:57 pm  Rispondi

    ho provato il giorno stesso che admin ha pubblicato questo articolo e sono entrata senza problemi su stormfront. Io ho l’adsl di telecom

  10. Marte Ultore marzo 8, 2013 7:17 pm  Rispondi

    va be’, allora sarà un problema mio che vi devo dire.

    • admin
      admin marzo 8, 2013 7:26 pm  Rispondi

      E’ probabile ci voglia tempo prima che tutti i nodi italiani siano “aperti”.

  11. uno marzo 13, 2013 2:12 am  Rispondi

    mi permetto di fare alcune precisazioni: innanzitutto Dani non rivendeva proprio un bel nulla ma dava tutto gratis, era la filosofia del volontariato totale, cioè dare tutto gratis a chi lo volesse. Quello che è stato fatto a Longobard e Partenopeo era più che giustificato vista la loro smaccata partigianeria nei confronti del sionista Druido che con sf e le sue linee guida c’entrava molto poco, poi scusatemi ma Longobard moderato? quello che ha esaltato casseri? ma dai.. Potete mettere chi volete come moderatori ma sf era Dani, senza di lui tornerà ad essere il buco nerd che era all’inizio, con una qualità dei post davvero infima.

    Dulcis in fundo, riguardo al calar le braghe, Dani ha chiesto scusa per gli insulti gratuiti non per le idee.

  12. Argo marzo 16, 2013 11:16 am  Rispondi

    Avete saputo che Anonymous tenta di attaccare Forza Nuova e Fiamma Tricolore, oltre a Casapound?

    • admin
      admin marzo 16, 2013 3:43 pm  Rispondi

      Vista l’attività in rete di queste organizzazioni, pressoché assente soprattutto FT, un’azione veramente “portentosa”.

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *