Se “sua bontà” Boldrini è una vittima…

Sua bontà Boldrini percepisce dai cittadini italiani uno stipendio di circa 18mila euro al mese, spicciolo più spicciolo meno. Ha la sua auto blu e una consistente scorta e, recentemente, una sua personale cyber-guardia privata di circa 7 poliziotti postali. Tutto questo escluso altri benefits e la pensione al termine del suo mandato – che ci auguriamo molto breve – come parlamentare.

Ecco, ci scusi “sua bontà” se non ci riesce proprio di essere in pena per lei, se non ci riesce proprio di considerarla una “vittima”. O come lei si è espressa “l’esempio di tutte le donne vittime di femminicidio”, una comparazione che, sinceramente, fa accapponare la pelle.

Queste sono le donne vittime:

http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/livorno-orrore-inaudito-19enne-italiana-strangolata-e-forse-stuprata-da-immigrati-senegalesi/

http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/integrazione-aggredita-e-molestata-da-egiziano/

http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/madre-e-figlie-aggredite-e-picchiate-in-casa-per-80e/

http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/milano-55enne-presa-a-pugni-da-due-immigrati/

http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/integrazione-aggredita-e-molestata-da-egiziano/

Solo alcune delle tante. Donne alle quali il giornaletto Repubblica non dedica neanche una paginata di sfogo psicoanalitico.

Detto col cuore: noi disprezziamo tutto ciò che Boldrini rappresenta. Il desiderio patologico di annientare le differenze e l’identità italiana ed europea, l’ostentazione stucchevole di “amore” verso l’altro che è poi malcelato odio verso la propria gente. Chiunque abbia a cuore l’Italia e la sua gente non può che disprezzare tutto questo. O anche i sentimenti sono diventati reato in questo paese?

Concludiamo con una riflessione di Luttwak – un Ebreo, così non potrà essere accusato di nazismo – su chi fa il proprio cursus honorum all’Onu:

Dice Luttwak, “Un personaggio che non è un esperto ma che ha fatto la sua intera carriera all’Onu, dove essere totalmente incapace non è certo un ostacolo alla carriera“.


1 comment

  1. Werner maggio 4, 2013 11:28 am  Rispondi

    Forse ho esagerato un po’ col mio commento, chiedo scusa.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *