L’Islamico di Grillo: “Ci vogliono più immigrati e cittadinanza per tutti”

Tra gli eletti alla Camera cooptati del M5S, c’è anche Girgis irgis Sorial, 29 anni, figlio di immigrati egiziani.

E infatti il suo impegno è tutto per gli immigrati ai quali vuole svendere la nostra cittadinanza – il suo è un “conflitto di interessi – a dimostrazione di come chiunque pensi agli interessi della propria gente, tranne noi.
Il deputato cooptato – nessun deputato è eletto, visto che si vota uno stemmino e non i singoli personaggi – lo scorso novembre nel teatro della sua città ha partecipato alla buffonata del conferimento delle cittadinanze onorarie ai figli degli immigrati. Quindi anche a se stesso.

E visto che di buffonate è esperto, oggi si è autonominato insieme ai suoi compagni di bisbocce vicepresidente della commissione speciale alla Camera, una commissione tutta grillina visto che ancora non ci sono quelle ufficiali.

Il personaggio è stato intervistato dal portale che guadagna bei soldi col business immigrazione Stranieriinitalia dove ha parlato di cittadinanza e immigrazione, e se ne è uscito prima con una frase degna della sua provenienza “Oggi la nozione di italiano è fumosa, c’è chi è qui da generazioni e c’è anche chi arriva da culture diverse ed è comunque parte integrante di questo Paese”. La nozione di Italiano è cristallina signor Sorial: è Italiano solo chi ha genitori italiani. Il resto, la parte fumosa, sono le sue/vostre fantasie oniriche. Condivise dal simpatico personaggio che l’ha intervistato:

Però ammetterà che è un’Italia nuova, intrisa anche di culture che fino a qualche anno fa sembravano lontane, straniere…
“È vero, ma io sono un bresciano al 200%, anche nei gusti culinari: dopo qualche giorno a Roma mi manca la polenta. Continuo ad avere legami con l’Egitto, ma per altri ragazzi figli di immigrati non è così, quando vanno nel Paese dei genitori sono stranieri. Insegnando ne ho incontrati tanti. Per questo il tema della cittadinanza va affrontato, serve una riforma e una riflessione su cosa siamo adesso noi italiani”.

È una posizione sua o di tutto il M5S?
“Mia e del Movimento. Uno dei nostri motti è: “Nessuno deve restare indietro”. Se vogliamo portare in Parlamento la voce di tutti le persone deboli i cui diritti sono calpestati non possiamo non appoggiare il diritto alla cittadinanza delle seconde generazioni. Ragazzi italianissimi che però devono aspettare i diciotto anni per essere italiani anche per legge, e intanto sono cittadini di serie B, con diritti di serie B. In tutto questo non c’è un senso”.

E allora ci spiega come mai Beppe Grillo dice che è la riforma della cittadinanza ad essere “senza senso” ?
“Su quelle parole c’è stato un grande fraintendimento. Denunciavano che alcuni partiti, pur avendo la possibilità di dare una giusta direzione, hanno utilizzato questa questione per fini elettorali. Io non ho visto dai partiti proposte concrete su questi temi, proposte che poi non siano finite nei cassetti”.

Di proposte ne sono arrivate tante. Ci ha provato il governo Prodi prima di cadere, sotto il governo Berlusconi ci sono state quelle del centrosinistra e la Sarubbi-Granata, altre sono arrivate nell’ultima legislatura. Ma non hanno trovato i numeri per andare avanti. Perché fare di tutta l’erba un fascio?
“Se ci fosse stata la volontà politica ce l’avrebbero fatta. I partiti sono bravi a negoziare e a trovare maggioranza quando devono portare a casa cose che stanno loro a cuore. L’unico vero no sulla riforma della cittadinanza era quello della Lega Nord, secondo me era superabile”.

Per chiarirci una volta per tutte, la riforma della cittadinanza ha senso o no?
“È fondamentale. Ripeto: non possiamo lasciare indietro tutti questi ragazzi, anche perché tutta l’Italia può essere arricchita dal loro contributo. La critica apparsa sul blog di Beppe Grillo riguardava un uso strumentale della questione”.

E perchè nel vostro programma non c’è una parola sulla cittadinanza o sull’immigrazione? Sono poco interessanti? O sono troppo scomode per guadagnare consenso?
“Sono temi importantissimi e di posizioni scomode nel programma ce ne sono tante, come il referendum sulla permanenza nell’ euro. Nei venti punti ci siamo dati delle priorità, su cose da fare “a tempo zero” per tutti coloro che vivono in Italia. Nel programma non si parla nemmeno di sanità, ma crede forse che non ci interessi? Interverremo su tutte le questioni importanti per il Paese, immigrazione compresa”.

Prima parlava di cittadini di serie B. Secondo il vostro “Non Statuto”, al M5S possono iscriversi solo gli italiani. Non le sembra una discriminazione?
“È una cosa che va superata, perché il movimento è aperto a tutti, italiani e stranieri. Credo che si tratti di un vizio del Non Statuto, ma dietro non c’è la volontà di discriminare . L’idea era che ogni iscritto potesse aspirare a qualunque carica politica e quindi è stato inserito il requisito della cittadinanza. Ora però si rischia di tagliare fuori tanti attivisti stranieri, non mi sembra giusto. Ne discuteremo”.

Capisce però che se si mettono insieme “vizi” come questo, i silenzi del programma, certi commenti sui vostri forum e altre sparate di Grillo, come quella contro la libera circolazione dei romeni, rischiate di passare per leghisti?
“No, la prego, leghisti no. Siamo distantissimi. Io da bresciano la Lega Nord la conosco bene, nelle mia vita mi sono spesso scontrato con i suoi militanti e mi sono preso anche diversi insulti a causa dei miei tratti somatici, come “negro” o “tornate a casa tua”. Quanto alle cose che scrive Beppe Grillo, non sono tutte posizioni del movimento”.

Per citare Dario Fo, Grillo sull’immigrazione ha detto qualche stronzata?
“Io dico che molti interventi di Beppe vengono travisati o strumentalizzati. L’ho conosciuto e non ho mai riscontrato chiusure o visioni negative sull’immigrazione o sulle seconde generazioni”.

Crede che il Movimento 5 Stelle su questi temi sia unito? O voterete ognuno per sé, secondo coscienza?
“Io credo che siamo assolutamente omogenei nella difesa dei più deboli, e tra i più deboli ci sono anche le persone che vengono a lavorare da altri Paesi e i loro figli. Per questo siamo per la riforma della cittadinanza e contro la Bossi-Fini, una legge nata obsoleta , contraria al buon senso, illogica”.

Nei giorni scorsi gli altri partiti hanno presentato una quindicina di proposte di riforma della cittadinanza. Siete pronti ad appoggiarle?
“Non abbiamo preclusioni ideologiche a confrontarci sui diversi progetti di legge. Il nostro metodo è valutarli nel merito, senza pregiudizi, valutare i pro e i contro e quindi decidere. Ho già avuto contatti con esponenti del Pd su temi condivisibili. Anche per questo è ora di creare le commissioni e metterci all’opera, ad oggi buona parte del Parlamento non lavora, l’Italia non può fermarsi”.

A parte le indefinibili stupidaggini del pennivendolo sulle “culture un tempo lontane”: come se ora non lo fossero, come se in altri paesi europei dove “l’esperimento” multietnico va avanti da molti più decenni le “culture” fossero divenute meno straniere e non più straniere. Basti a memento il disastro banlieus francesi o gli attentati di Londra compiuti da “nuovi inglesi”. E a parte le inevitabili frasi strappalacrime dei “poveri migranti che non possono diventare italiani”: come se fosse meno dignitoso essere Egiziani (razzisti!). Dicevo, a parte la pochezza intellettuale e politica dell’intervista questa ci serve a comprendere chi Grillo ha portato in Parlamento, quali sono le reali intenzioni del suo movimento nel campo dell’immigrazione e della cittadinanza e come i grillini altro non siano che un’appendice del regime in putrescenza. Non certo la cura o il nuovo. Sono l’ultima escrescenza del vecchio.

Chi li ha votati ora ha la possibilità di sapere chi è stato mandato in Parlamento: Girgis irgis Sorial, ragazzotto egiziano che si permette di definire “l’Italianità” come “fumosa”. Se c’è qualcosa di “fumoso”, signor Sorial, questa è la sua identità, e la foto ne è testimonianza evidente. E’ la solita questione della “proiezione”: si proietta nell’altro le proprie turbe. Questi non sanno chi sono, sono individui senza identità, ed essendo tali, vorrebbero che anche gli altri venissero attirati e affogati nella medesima poltiglia indefinita: noi siamo senza identità, e allora anche voi dovete divenire come noi. Dal loro punto di vista è “comprensibile”. Ciò che non è comprensibile è che anche politici e cittadini italiani si prestino come omuncoli allo stesso esercizio: ecco, nel loro caso è solo autolesionismo.

Sorial, a noi fanno già schifo i nostri di parlamentari, figurarsi quelli d’importazione. E un consiglio: non esageri col rimmel.

Prima che si scateni la canea dei fans di Grillo: se smentisce il suo deputato sul tema “cittadinanza agli immigrati” saremo i più felici nel darne la notizia. Se…


35 Comments

  1. Werner aprile 9, 2013 11:17 pm  Rispondi

    “Continuo ad avere legami con l’Egitto, ma per altri ragazzi figli di immigrati non è così, quando vanno nel Paese dei genitori sono stranieri.”

    Analizziamo questa frase: Sorial dice che lui personalmente ha legami con il paese dei genitori, ma altri nella sua condizione no. Infatti, altri, MA NON TUTTI, perché un discorso è “altri” e un altro discorso è “tutti”. Anche se nascono in Italia e con la cittadinanza per nascita, il loro status di immigrato non cambia, perché anche se non hanno legami fisici col paese dei genitori, CULTURALMENTE E MENTALMENTE CE L’HANNO, perché ricevono quel tipo di educazione, che non è la stessa di chi nasce da genitori italiani veraci.

    Quindi caro disonorevole Sorial, per essere italiani non è necessario nascere in Italia, ma è necessario essere geneticamente e culturalmente italiano, e soprattutto gli islamici come Lei già solo per questo, non potete essere italiani, siete arabi e basta, ovunque voi nasciate. E’ dura da accettare, lo posso capire, ma è cosi, se ne faccia una ragione.

    Personalmente, da italiano verace, non posso accettare che un simile elemento – nato egiziano e quasi certamente divenuto italiano per decreto – di vilipendare così il concetto di “italianità”: a scriverlo è uno che nel proprio albero genealogico ha gente che nel suo piccolo ha contribuito per la causa nazionale, nelle varie fasi storiche che vanno dal 1815 al 1945, fra patrioti e soldati. Sorial, invece dov’erano i suoi avi in quel periodo? Glielo spiego subito: a fare i beduini nei deserti egiziani.

    Quindi caro disonorevole del M5S, IL PAESE E’ DI CHI LO FA, NON DI CHI LO INVADE, e Lei appartiene a quest’ultima categoria.

  2. Marte Ultore aprile 10, 2013 1:36 am  Rispondi

    vorrei fare al signor (non onorevole, visto che non trovo nulla di onorevole in lui che comunque come grillino rifiuterebbe il titolo giusto) Sorial solo una domanda: Se la nozione di italiano è divenuta “fumosa” (per lui e gli africani come lui), quella di egiziano invece c’è?
    Ancora cristallina? E se lo è, questa presunta “purezza” (scusate ma mi viene il voltastomaco ad associare il termine purezza ai popoli africani non posso farci niente, è un mio difetto, ma non mi piacciono proprio le loro caratteristiche fisiche oltre che la loro cultura, ok ok, per i buontemponi che leggono, chiamatemi razzisti, se volete, ma come a voi fanno schifo i razzisti a me potranno far schifo altre categorie, o no? O la libertà di pensiero è sempre solo quella che fa comodo a certuni? ussignore, ma perché la ragione umana non riesce neppure a soppesare le cose con equanimità… ma riprendiamo il filo), va mantenuta oppure sarebbero auspicabili migrazioni di massa che so, dal centrafrica o dall’Etiopia?

    Ah comunque ragazzi, ricordatevi… l’ultimo di voi Italiani, sarà sempre migliore e varrà tanto di più, almeno in Italia, del primo degli immigrati che pure usurpano, grazie alla dabbenaggine di altri italiani, ricchi titoli, poteri, influenza e prebende che dovrebbero spettare a noi.

  3. wudamu mong-gu aprile 10, 2013 4:36 am  Rispondi

    è un primate mal evoluto o,un Nanhai De Xing ?sicura-mente un muso da cammello e come tale” AUSMERZEN” – è il top della bravura? vada in africa con e dai suoi simili non CI mankerà il suo ODORE

    • steel agosto 28, 2013 4:05 pm  Rispondi

      telepatia?

  4. LIBICUS aprile 10, 2013 8:54 am  Rispondi

    Vi prego di dare un’occhiata, magari cercando con Google su Girgis Giorgio Sorial, , al curriculum professionale che presenta nel sito di Beppe Grillo. Non ho trovat oaltro. Tuttavia nell’articolo su ‘Stranieri in Italia’ dice di essere NATO in Italia. Riguardo all’ambiente sociale culturale e religioso in cui sia vissuto e vive , non ho trovato nulla.. Mi permetto però di dire che ho trovato dei figli di un Egiziano e un’Italiana , che pur avendo ancora legami con l’Egitto, sono italiani per aver ricevuto la cittadinanza da parte della madre, sono completamente italiani in tutto, , desiderano entrare nell’Esercito, sono cattolici e fanno parte di un gruppo scout di un’associazione scout cattolica considerata di ‘destra’ dalla associazione scout cattolica predominante in Italia.

  5. Antonio aprile 10, 2013 4:18 pm  Rispondi

    adesso le facciamo pure comandare in casa nostra ‘ste…..

  6. Antonella aprile 10, 2013 7:31 pm  Rispondi

    Ma che razza di elemento ha portato Grillo in parlamento? Ecco un altro pezzente maomettano che cerca di screditare le nostre pure origini italiche
    “Oggi la nozione di italiano è fumosa”
    “Continuo ad avere legami con l’Egitto, ma per altri ragazzi figli di immigrati non è così, quando vanno nel Paese dei genitori sono stranieri”
    Lo credo bene che sono stranieri. Il perchè lo spiego io. Perchè vanno nei loro paeselli sprezzanti e con l’arroganza e la presunzione di dire noi siamo italiani, siamo nati in italia, ma l italiano, ovvio, lo parlano e lo scrivono malissimo e rinnegano pure le loro origini. Admin ha scritto giusto Qui invece cercano di imitarci il piu possibile ma anche in questo caso il risultato è scadente; sono brutti, volgari, ignoranti e mancano totalmente di umiltà. Io li riconosco lontano un miglio. I figli di immigrati nati in Italia non sono nè carne, nè pesce ma degli ibridi informi.

    • voxetveritatis luglio 28, 2015 9:13 pm  Rispondi

      Di italiano gli stranieri non hanno nulla,specialmente i non bianchi.
      Il prequisito fondamentale primis per essere italiano è essere bianco,essere di sangue italiano non invece venire dal Medio Oriente o altri postacci popolati da negri.
      Gli stranieri si spacciano per italiani perché si vergognano della loro origine,vorrebbero essere italiani per poter dire ”il mio popolo è stato il fondatore della civiltà occidentale,ha dato cultura e bellezza al mondo”.

      • Django agosto 16, 2015 3:27 pm  Rispondi

        Zitta te che sei solo una troll da centro sociale!!! Se fosse per te saremmo gra invasi da orde di negri, di cui tu sarai certamente matta per ovvi (frivoli) motivi… peccato che quella del pisellone nero, lungo e dotato è solo un falso stereotipo! anche nell’industria del porno gli “attori” più dotati sono stati sempre i bianchi: Rocco Siffredi, John Holmes, Francesco Malcom e cosi via… So di distruggerti un sogno, ma i bianchi sono il meglio sotto ogni punto di vista!

        • art agosto 20, 2015 1:23 pm  Rispondi

          Django, perché la stai attaccando? Ha detto una cosa giustissima! Loro non hanno nulla di cui andar fieri e così vogliono “cancellare” le loro origini e confondersi con noi, anche la ricorsa alla chirurgia estetica per assomigliarci ne è una prova ulteriore.

          • Django agosto 21, 2015 10:41 pm  Rispondi

            Tu non hai letto dei messaggi che LEI ha scritto in altri post, balle ridicole e palesi da farti fare mille facepalms!!1 Tipo che su Stormfront gli italiani non erano ben voluti, che ci consideravano mezzi negri, che esistono (secondo lei) italiani mezzi negri!!! Non farti ingannare da ciò che ha scritto, lei non ci crede, non è un’identitaria bianca, ma solo una sporca impostora che viene quì giusto per trollare sperando di metterci gli uni contro gli altri, non devi cascarci solo perchè scrive ‘ste frasi fatte che un qualunque identitario bianco sa a menadito senza il bisogno del ripassso! Lei è una NEMICA!!!

            • art agosto 23, 2015 1:02 pm  Rispondi

              Sì li ho letti, ma forse ingenuamente si era fatta influenzare da certe chiacchiere, comunque, mi dici che ne pensi dell’Opzione Sansone?

              • Django agosto 25, 2015 2:36 am  Rispondi

                No, fidati, è una dannatissima provocatrice, si capisce benissimo da come e da cosa scrive, palesa un ignoranza che solo i cattocomunisti ed affini hanno! Per quel che riguarda l’operazione saLsone ti dico solo che Israele non dovrebbe esistere, è l’unico vero stato illegale-criminale che esiste al mondo, non avrebbero diritto neanche a possedere accendini per quel che mi riguarda, figurati le armi (nucleari per di più)!!!

  7. Antonella aprile 10, 2013 7:40 pm  Rispondi

    dimenticavo .. LA CLASSE NON E’ ACQUA
    italiani si nasce, non si diventa

  8. LIBICUS aprile 10, 2013 9:22 pm  Rispondi

    Per piacere, cari Compatrioti Italiani, non facciamo il gioco degli INVASORI; Vi prego, NON INSULTULTIAMOLI con frasi che ci vengono dal profondo o dalla rabbia che ci bolle dentro vedendo la nostra Patria in mano a delinquenti prima nostrani come politici e preti conniventi ( CENTRO ASTALLI), CARITAS e laici beoti della SANT’EGIDIO) che quando verranno massacrati ed uccisi come succede in questo momento ai cristiani in Egitto e nel Medio Oriente dovranno fare il loro MEA CULPA! Chiederanno allora che li vengano salvati da NOI! Mi raccomando NON INSULTI ma FATTI come quelli rilevabili dal sito TUTTI I CRIMINI DEGLI IMMIGRATI. Stasera litigata telefonica con mia nipote trentenne che diceva che solo il nome del sito era indice di razzismo: Inutile dirle che per ogni notizia v’era un link ad un articolo di giornale locale! purtroppo come diceva Gesù: “Hanno occhi e non vedono, hanno orecchie e non sentono. TUTTTAVIA CONTINUIAMO AD INSITERE! Cerchiamo di essere noi le” voci che gridano nel deserto”! E’ necessario insistere, mandare messaggi agli amici sul web, fare propaganda ma DOCUMENTANDO ogni volta solo e solamente FATTI! Mai , ripeto MAI, insultare in maniera pesante le persone. PASSIAMO DALLA PARTE DEL TORTO! Gli spioni che leggono le nostre idee, non vedrebbero l’ora di farcela pagare catalogandoci come RAZZISTI ed usandola cosiddetta LEGGE MANCINO! NON DIAMOGLI OCCASIONE DI FARE QUESTO! Auguri compatrioti: ! LA LOTTA E’ INIZIATA PER LA NOSTRA ‘PER LA NOSTRA IDENTITA’,LA NOSTRA CULTURA BIMILLENARIA;E PER LA NOSTRA SOPRAVVIENZA !

    • admin
      admin aprile 10, 2013 9:46 pm  Rispondi

      Facciamo nostro questo appello. Consapevoli che le offese – seppur meritate – sono inutili e non fanno altro che danneggiare le nostre posizioni, è bene articolare i commenti in modo che siano duri, forti ma privi di volgarità.

  9. LIBICUS aprile 11, 2013 11:58 am  Rispondi

    Sia ben chiaro che, se non ci fosse questo schifo di legge elettorale cioè PORCELLUM definita “una porcata” da chi è stato il suo artefice cioè Calderoli, e si fosse scelto da una lista il candidato preferito, non credo che il ’giovane Nuovo Italiano ‘ avrebbe avuto il posto in Parlamento. Nelle elezioni provinciali e regionali dove i cittadini possono scegliere, chi è stato presentato come ‘nuovo italiano’ sia da partiti di destra o di sinistra, ha avuto pochissimi voti! Si vede che gli Italiani non sono così cretini come pretendono i politici . Si rendono conto che uno straniero non farà mai gli interessi di tutti ma solo di quelli della sua etnia, razza e principalmente della sua RELIGIONE. GRILLO se lo ricordi se vuole avere alle prossime elezioni lo stesso successo. Ma prima questo cosiddetto Parlamento di DESIGNATI dai PARTITI deve cambiare la LEGGE ELETTORALE : Il Governo in carica c’è, si tratta solo di votare e far applicare la legge. Come mai durante il Governo Monti, sostenuto da DESTRA e da SINISTRA, e che è durato un bel po’ di tempo, NON SI E’ FATTA UNA NUOVA LEGGE ELETTORALE come richiesto dai Cittadini?

    • Werner aprile 11, 2013 7:52 pm  Rispondi

      Per favorire l’elezione degli immigrati a cui hanno regalato la cittadinanza italiana: il negro Touadi secondo te, nel 2008 come poteva mai diventare parlamentare, soltanto con questa legge porcata, di fatti candidatosi nel Lazio come consigliere regionale, dove sono previste le preferenze, non è riuscito a venir eletto 🙂

  10. Antonella aprile 11, 2013 6:15 pm  Rispondi

    ok, per quanto mi riguarda ci sono andata giu pesante, vedrò di limitarmi 😉

  11. Grillo è Soldi, Islam e Rock ‘n’ Blog? - WEPAVIA.com agosto 26, 2013 1:58 pm  Rispondi

    […] “Grillo è Grande”. Sarà quello che inciteranno i “Fratelli Grillini”? Dubbie le dichiarazione del capo di M5S, definendo esclusivamente pacifiche e giuste le rivolte dei Fratelli Musulmani, non citando o nascondendo le grandi violenze avvenuti nei confronti di Cristiani innocui e di soldati barbaramente assassinati a sangue freddo. Tra le file di Grillo spunta anche Girgis Sorial con il motto «Ci vogliono più immigrati e cittadinanza per tutti» (vedi fonte). […]

  12. steel agosto 28, 2013 4:04 pm  Rispondi

    grande, grandissima e brutta faccia lombrosiana.

  13. carlo ottobre 14, 2013 5:21 pm  Rispondi

    Vergognati Grillo, hai mandato un islamico egiziano nel nostro parlamento. Non ti voterò mai più. Mi fai pena! Sei malato di mente! Ti devi curare:

  14. Luchino ottobre 28, 2013 4:05 pm  Rispondi

    Continuate ad aggredire l’Onorevole Sorial dandogli dell’islamico…se vi informaste maggiormente vi accorgereste che è nato a Brescia sì da genitori egiziani, ma di religione Cristiana Copta, ovvero una di quelle minoranze religiose cristiane continuamente perseguitate e che lui continua a difendere…Se poi guardaste al suo curriculum (quello vero) e deste un’occhiata ai suoi interventi in aula vedreste la preparazione di questo ragazzo. Smettiamola con gli stereotipi e informiamoci alla fonte, grazie.

    • admin
      admin ottobre 28, 2013 4:36 pm  Rispondi

      ‘Aggredire’, mi pare un termine eccessivo, a lei no? Siamo semplicemente contrari al che immigrati di prima, seconda o terza generazione vengano a dirci cosa dobbiamo fare a casa nostra. Punto.
      Islamico o no, non è per noi questione fondamentale, non ne facciamo una questione ‘religiosa’, ma etnica:potrebbe anche essere cattolico come Kabobo. Idem riguardo alle sue qualità: le vada ad esprimere in Egitto, paese che ha bisogno di giovani di qualità.

  15. Peppe gennaio 30, 2014 11:14 am  Rispondi

    Caro Grillo, l’hai fatta grossa! Come vedi gli italiani sono ancora italiani grazie a Dio. E se ci fosse un dubbio ancora sulla ingiustizia di una legge elettorale come il “porcellum” con questa esempio scanisce del tutto. Se la legge fosse fatta come si deve, gli il signore egiziano sarebbe ancora a fare il pizzaiolo da qualche parte e non siederebbe in parlamento a vomitare cattiverie come un invasato .Ma Grillo doveva raccogliere voti anche fra gli immigrati e quale mossa migliore che portarne uno in parlamento!!?? Questo ci meritiamo finchè seguiamo come pecore tutti gli invasati che salgono su di un palco a dire le piu grandi idiozie della terra e i fessi giu a osannare e su internet a belare. Grillo è un fenomeno negativo della politica italiana, la storia nemmeno lo condannerà, perche sarà solo dimenticato presto- O al massimo sarà oggetto di future barzellette. Cambiamo tutto, e tutti. Non Votiamo piu tanto per cominciare che si votino tra di loro, tanto vedete , alla fine il risultato è questo.: Un fanatico egiziano in parlamento.

  16. Peppe gennaio 30, 2014 11:44 am  Rispondi

    Signori io non ce la faccio piu’, ho 75 anni e ho vissuto tutte le tre repubbliche italiane. Che poi dovrebbe essere una, solo noi ne abbiamo piu di una. Già nata male per ovvii motivi di revanche politica sin dagli albori.Ora sto per scendere da questo treno impazzito che è diventato il mondo, ma mi vengono le lacrime agli occhi pensando al futuro dei miei figli e dei miei nipoti nelle mani delle multinazionali e di politici di tal fatta. Che senso incombente di impotenza!!!

  17. cico luglio 19, 2015 7:36 am  Rispondi

    Grillo si è convertito in segreto all’Islam.
    Ha una moglie musulmana praticante ed i
    musulmani non permettono ai miscredenti di prendere in sposa una donna musulmana.
    Grillo si è convertito ed ora mira a distruggere l’Italia !

    • Django luglio 21, 2015 5:36 pm  Rispondi

      Veramente sua moglie è Zoroastiana (se non vado errando) religione persiana (quindi indo-europea) pre-islamica, e quindi nemica della stessa! In oltre la moglie di grillo dovrebbe essere un’iraniana parsì (persiana) e qunidi bianca, non certo una schifosa araba semita o meticcia! Almeno da questo punto di vista grillo è abbastanza a posto! Molto peggio la Lega che, dopo tutto il nordicismo dilagante sulle origine celto-germaqniche del nord italia, candida dei negri tra le sue file! Tralasciando il fatto che anche molte regioni “tterrone” hanno forti ascendenze normanne e perfino celtiche, quindi nordiche! P.S.: Io non sono ne nordicista, ne tantomeno meridionalisto! Esalto solo la razza bianca (di qualsiasi tipo) e la rispetto tutta!

      • voxetveritatis luglio 28, 2015 9:06 pm  Rispondi

        COSA??? Gli iraniani bianchi?? Ma se sono LEVANTINI!! I meridionali celtici?
        AHAHAHAHA Il tuo livello di deficienza è alle stelle.
        La moglie di Grillo è metà italiana,per madre,che preferì come marito un vucumprà che un bianco italiano.
        Quella è mulatta altro che bianca.Ed è anche musulmana,di male in peggio.
        A quanto pare tu adori gli arabi,guarda che questo è un sito di identità italiana mica di esaltazione dei subumanai levantini,che ti piacciono tanto.
        Ci sono troppi siti pro-arabi nella rete,vai lì non stare quì.

        • Django agosto 14, 2015 1:23 pm  Rispondi

          Te non sai proprio un cazzo sulle razze umane!!! Gli iraniani, quelli VERI, per tua informazione, discendono dai persiani, e i persiani erano INDEOEUROPEI, BIANCHI!!! Se ti rechi tra le parti montuose dell’Iran non è raro trovare gente bianca con capelli ed occhi chiari, e ci sono numerose celebrità iraniane che si vede benissimo che sono bianche, Iran deriva da ARIANO tra l’altro, e adesso che mi dici, eh?!

        • Django agosto 14, 2015 1:24 pm  Rispondi

          In oltre i mulatti sono solo i meticci negro-bianchi, e la moglie di grillo è evidente che non lo è!!! Ah, lei poi è di origine del tutto iraniana, comunque bianca, e di religione zoroastriana, informati meglio idiota!!!

        • Django agosto 14, 2015 1:25 pm  Rispondi

          Vorrei in oltre ricordarti delle varie colonie celtiche in Abruzzo, Roma e perfino Turchia, leggi, LEGGI IDIOTA!!! Fatti una bella ricerca!!!

  18. Django agosto 14, 2015 1:18 pm  Rispondi

    Idiota!!!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *