Svezia: 1 donna su 4 stuprata, nel 90% dei casi da immigrati

Evoluzione del numero di stupri in Svezia

La Svezia ha importato un gran numero di immigrati musulmani con effetti catastrofici.

La popolazione della Svezia è cresciuta da 9 a 9.5 milioni negli anni 2004-2012, soprattutto a causa dell’immigrazione da “paesi come Afghanistan, Iraq e Somalia”.  Il 16 per cento di tutti i neonati hanno madri nate in paesi non occidentali. Tasso di non occupazione tra gli immigrati: il 46 per cento.

La Svezia detiene ora un triste record, quello di paese europeo dove avvengono più stupri, ed è, nel mondo,  seconda solo  al Sudafrica antirazzista. Il numero scioccante è che ci sono oltre  53 stupri per ogni 100.000 abitanti, quasi quattro volte superiore al già scioccante dato italiano generato dall’immigrazione che si “ferma” a 15 stupri ogni 100.000 abitanti. Le statistiche suggeriscono che 1 donna svedese su 4  sarà violentata.

La storia svedese ricalca quella italiana: nel 2003, le  statistiche svedesi sullo stupro  si “fermavano”  a 9,24 stupri ogni 100mila ab. , ma già nel 2005 arrivavano fino a 36,8 e nel 2008, come abbiamo già detto, a 53,2. E’ ragionevole pensare che attualmente siano anche maggiori, vista la correlazione con l’immigrazione – soprattutto islamica – e che gli immigrati formano una percentuale sempre più ampia della popolazione.

I musulmani rappresentano  circa il 77 per cento  dei casi di stupro (gli immigrati in generale il 90%). Il mix tra “cultura libertina svedese” e ideologia islamica misogina è un mix esplosivo che ha dato il via ad una “epidemia” di violenze sessuali.

I motivi sono evidenti: quello che per una donna svedese può essere un semplice gesto di cortesia, è travisato dall’immigrato africano o afghano giunti, non solo da luoghi, ma anche da “epoche” differenti,  come un invito all’accoppiamento. Considerando anche che in Africa e zone islamiche, la donna è puramente uno tra i vari “capi di bestiame”.

Ma come in ogni società decadente, anche in Svezia, si perseguono falsi criminali,  è il caso del pericolo pubblico e “noto stupratore”,  Assange.

Le statistiche sono ovviamente ancor più terribili nei centri urbani dove l’immigrazione ha un impatto maggiore. A Stoccolma quest’estate ci furono una media di 5 stupri al giorno . Stoccolma è passata da essere una città svedese ad una città che è abitata  per un terzo da immigrati. Un quarto dei suoi abitanti è musulmano. Prima l’avrebbero chiamata: COLONIZZAZIONE. 

La Svezia è l’Italia tra vent’anni se non agiamo. Come il resto dell’Occidente dovrà fare i conti con il fatto che immigrazione e diritti delle donne sono incompatibili. Non si può avere entrambi. Fate la vostra scelta.

 


32 Comments

  1. TMI febbraio 3, 2013 4:05 pm  Rispondi

    Thank you for translating. Ciao!

  2. Werner febbraio 3, 2013 4:29 pm  Rispondi

    I svedesi sono una popolazione estremamente civile, sono gli islamici che immigrano in Svezia che non lo sono. Così come incivili sono pure coloro che governano questa nazione, in quanto, in nome dell’accoglienza a tutti i costi, hanno incoraggiato l’immigrazione nel corso degli ultimi decenni, soprattutto i socialdemocratici.

    In Svezia siamo ad un punto di non ritorno, e il mio auspicio è che in Italia si possa intervenire prima che sia troppo tardi.

    Come ho sempre scritto negli altri post, e lo ripeterò fino a stancarmi, IL MONDO E’ BELLO PERCHE’ E’ VARIO: perchè trasformare la Svezia e gli altri paesi europei in colonie afro-arabe? Il mondo così diventa uniforme e la sua varietà che lo caratterizza, sparisce inesorabilmente.

    Perchè 4 continenti su 5 devono essere popolati da arabi e negri secondo il progetto del Sistema di matrice giudaico-massonico, e permettere a loro di proliferare più degli altri? Che mondo sarebbe così: una monotonia.

    Il problema è anche che in Europa, e nella fattispecie in Italia, viene incoraggiata l’immigrazione dalle aree culturalmente, etnicamente e socialmente molto più arretrate.

    • Fabio aprile 11, 2014 4:06 pm  Rispondi

      Lo scopo di questo progetto giudaico massonico è proprio quello di creare ad arte la monotonia cui daranno una soluzione, il transumanesimo, e l’esplorazione e colonizzazione di altri pianeti per abbattere la monotonia. Penso sempre più che il ridurre le varietà di ogni essere vivente flora e fauna faccia tutto parte di un piano per creare un enorme tortura, perché questo si avverte quando vengono tolte tutte le cose che possono essere uno stimolo per i nostri sensi.

  3. Marte Ultore febbraio 3, 2013 5:16 pm  Rispondi

    Spiace dirlo, perché può apparire cinico e le sirene antirazziste grideranno allo scandalo, ma è una realtà: i bambini di oggi, o i neonati, o ancora i semplici ovuli di oggi delle donne immigrate, molti, diventeranno gli aguzzini di domani. La mia non è certo una sentenza preventiva, ma solo un invito che, qualunque sia il futuro che questi “bimbi” si sceglieranno, sia nei loro paesi d’origine. Quelli di valore contribuiranno ad elevarlo, e i futuri delinquenti delinqueranno nei loro paesi, e non a casa d’altri, Mi sembra la cosa più logica del mondo.
    E non si creda che consideri gli italiani tutti angioletti, al contrario, basti vedere il caso di Manfredonia di questi giorni. Ma proprio per questo, perché ogni società ha la sua merda, è giusto non importarne ulteriore ed è altresì giusto che ognuno pensi a correggere/punire la sua, e non quella d’altri.

    • Derio febbraio 5, 2013 11:57 am  Rispondi

      Riflessioni totalmente condivisibili, aggiungerei che la LORO prolificità è perlomeno doppia della nostra…. pensate, nei paesi sub-sahariani la prolificità media per donna osclilla tra 4 e 7 figli, contro 1,3 delle donne italiane (italiane vere). Trasponete questa debordante natalità nelle varie “comunità” africane in Italia ed avrete il quadro del bordello di domani…. e chi li manterrà queste legioni di negri nullavolentifare? Sant’Egidio? L’arci? La caritas? la repubblica?

      • Renzo febbraio 5, 2013 2:38 pm  Rispondi

        Considera anche che un trentenne europeo su due non ha figli e che diventerà papà in tarda età.
        Che farà da mamma chiocca alla propria prole fino ai 40 anni d’età.
        Questi ci sovrastranno demograficamente e anche psicologicamente.

        • Werner febbraio 5, 2013 4:11 pm  Rispondi

          Ma sai tutto sommato però noi uomini possiamo generare prole finchè non arriva l’età in cui si hanno i primi problemi alla prostata.

          Il problema credo sia dovuto più alle donne europee, nella fattispecie quelle italiane, che per la gran parte il primo figlio lo mettono al mondo a 35 anni, cioè verso la fine del ciclo riproduttivo. E per forza perchè l’età che va dai 18 ai 30 anni lo dedicano interamente ai vizi (alcool, droga, sballo, etc.), oppure alla carriera. In questa categoria vi sono poi anche quelle zoccole che invece di riprendere il ruolo delle loro madri, spendono questo periodo della loro vita per fare esperienze sessuali con tanti uomini diversi.

          Quindi più che all’uomo europeo “pappamolla”, la crisi demografica delle società occidentali è dovuta a queste donne di oggi, troppo puttane, parliamoci chiaro, a causa del lavaggio del cervello attuato dai movimenti femministi dagli anni 70 in poi, quelli finanziati dalla massoneria, il cui obbiettivo è far estinguere l’elemento occidentale dal pianeta, e purtroppo ci stanno riuscendo!

          • Marte Ultore febbraio 5, 2013 11:40 pm  Rispondi

            purtroppo a molti uomini va bene perché questo atteggiamento, anche se esclude moltissimi uomini, va bene a moltissimi altri.
            Infatti, poniamo la ragazza carina tipo. Va in qualsiasi locale, Qualsiasi, e vedrà arrivarsi come minimo una decina di proposte. Essa potrà sceglire il più bello, e ci sarà sempre un belloccio abituato a fare sesso ad ogni serata, con zero prospettive sentimentali, ma solo, “svuotarsi i coglioni”, ma la ragazza da uan parte vuole “divertirsi” col più bello e dannato, dall’altra, alcune, hanno l’assurda idea da crocerossina di “cambiarlo”, pensando di essere uniche e sole per lui, idea che viene immancabilmente stravolta dalla dura realtà.
            Non è molto vero quindi che la psicologia femminile non è comprensibile, in realtà spesso lo è anche troppo, il punto dolente è che ragionando molto “col basso ventre”, non puoi cambiarlo, non in una società come questa che le istiga a prendersi ciò che è bello e gli piace e le istiga a fregarsene della loro moralità, tanto incontreranno semrpe qualche coglione alla fine che se ne fregherà che l’ha data a centinaia di ragazzi, mentre quel povero disgraziato se ha fatto sesso con 3 o 4 già è tanto. Le cose si sono completamente ribaltate, ma la colpa è anche nostra che accettiamo tutto per un pelo di figa, ricorciamocelo.

          • mila luglio 9, 2013 3:58 pm  Rispondi

            werner sei contro i musulmani e la loro mentalità retrogada però la tua idea di donna (puttana che deve sfornare figli a 18 anni e fare la serva dell’uomo) è più moderna che mai. complimenti per la coerenza.

            • gigi marzo 22, 2017 1:11 am  Rispondi

              care femminucce la famiglia si deve formare da giovani , ma solo con il vero amore anche se non vi e’ lavoro lo scopo sono i figli ricordatevelo.

          • Claudia ottobre 8, 2013 6:46 pm  Rispondi

            Werner me lo mantieni tu il figlio a 26 anni? io studio e lavoro e non mi possono permettere un figlio nonostate sia fidanzata da 10 anni con un ragazzo favoloso. La verità è che non ci sono i soldi per avere una famiglia. E’ questa la verità, non quella che vedi tu delle donne che bevono e la danno via facile. Io voglio un bambino MA NON ME LO POSSO PERMETTERE!!

            • Mos maiorum ottobre 9, 2013 4:13 pm  Rispondi

              Ferma tutti.

              non lo ho ancora scritto ma….questa del problema demografico

              E’ UN CAGATA PAZZESCA cit.

              Non esiste nessun problema demografico,l’europa,sovrappopolata,DOVEVA decrescere.
              Il problema si è posto quando abbiamo cominciato a far arrivare decine di milioni di immigrati,che con la loro più alta fertilità finiranno per farci diventare minoranza a casa nostra.

              ma ripeto,il fatto di fare meno figli in europa e in italia,non è negativo.E’ un atto logico in risposta alla diminuzione delle risorse che abbiamo a disposizione.

              Chiedo per favore a tutti gli identitari di mollare la presa sulla questione demografica che è UN FALSO PROBLEMA

              bloccare l’immigrazione e rimpatriare ,ecco questo è il vero obiettivo,non fare più figli.

              • Adelmanno ottobre 9, 2013 5:15 pm  Rispondi

                Sì, ma rimpatriarli tutti quanti: non ci sono risorse per noi, figurati per tutti!

  4. Renzo febbraio 4, 2013 8:00 pm  Rispondi

    I caffelatte devono andarsene via a calci in culo.
    Già che considerano la donna un oggetto e quindi legittimano il privare un essere umano della sua inalienabile dignità.
    RAGION PER CUI,LI RITENGO INFERIORI.
    Mi sono rotto le palle di questi xenofili e antirazisti di ‘sta gran minchia!

  5. Antonio febbraio 16, 2013 9:32 am  Rispondi

    Siete un pò troppo razzisti per i miei gusti, lo dico da meridionale, ma non avete tutti torti, la nostra cultura è inconciliabile con quella musulmana, bisogna bloccare le frontiere, incentivare le nascite di bambini Italiani etnici e strappare il trattato di Shengen e magari tornare pure alla Lira.

    • admin
      admin febbraio 16, 2013 2:22 pm  Rispondi

      Cosa c’entra l’essere “meridionale”?

  6. Stefano aprile 2, 2013 12:10 pm  Rispondi

    La cosa bella è che quelli che gridano alla bellezza ed all’ineluttabilità della “società multirazziale” (forse sarebbe meglio chiamarla “multirazziata”) sono gli stessi che poi si stracciano le vesti in nome della “biodiversità” e che ti danno del criminale se pianti due querce in un bosco di conifere. Non credo comunque che ci sia ormai più scampo, né per gli svedesi né per noi: la nostra società è ormai troppo marcia per avere barlumi di resipiscenza e cambiare rotta. Che significa capire che un 5% di immigrati è giusto, sostenibile ed utile ma che un 50% significa essere invasi senza colpo ferire il che equivale a suicidarsi. Anche perché i padroni del vapore, quelli che manipolano l’informazione e plagiano le menti, la rotta non vogliono cambiarla, nel loro obiettivo finale di avere milioni di schiavi senza identità alcuna, tutti uguali a Stoccolma come a Mogadiscio. Fateci caso: ci fanno esprimere il nostro parere su ogni inutile idiozia, mentre su argomenti di importanza vitale quali l’immigrazione o l’Unione Europea vigono i dogmi dell’inevitabilità e dell’irreversibilità. Siamo talmente debosciati che, se una guerra civile alla fine dovesse scoppiare per il dominio sull’Italia, ciò avverrà tra immigrati: cinesi contro musulmani, rumeni contro nigeriani. Con gli italiani, i pochi italiani rimasti, a fare da imbelli spettatori. Poi in fondo che cosa importa loro? L’Italia costruita dai loro bisnonni col loro sangue sul Piave è da quel dì che l’hanno regalata ai primi che passavano! Facciano, facciano pure, basta che non sparino sull’antenna parabolica o sul ripetitore WiFi, che poi la TV a 98 pollici e l’iPhone24 non funzionano..

  7. tony giugno 23, 2013 7:36 pm  Rispondi

    come sempre Werner hai ragione in pieno anche stavolta mi sono fatto un sacco di risate e’ vero quello che dici 1 AL LETTORE DI PRIMA IL FATTO DI ESSERE MERIDIONALE NON SIGNIFICA NIENTE ANCH IO LO SONO

  8. Phoenix giugno 23, 2013 9:37 pm  Rispondi

    Leggete questo articolo:
    http://www.friatider.se/kvinna-slogs-ner-bara-for-hon-var-svenska
    Una 23enne svedese, madre di un bambino di 2 è stata attaccata mentre tornava a casa. E’ stata avvicinata da tre uomini che sembravano stranieri di pelle scura. Uno di loro le chiese “sei svedese?” e quando rispose di sì venne attaccata. Urlarono “questa non è la tua terra, è la nostra ora!”…

  9. MARIA ottobre 4, 2013 2:04 pm  Rispondi

    MA COSA LEGGO? MA ADESSO IL FATTO CHE CI SONO POCHI BAMBINI IN ITALIA è COLPA DELLE DONNE CHE SI DROGANO E VANNO IN DISCOTECA????? MA CHE DONNE FREQUENTATE DITEMELO!!! SONO DONNA E MI SENTO OFFESA NON MI SONO MAI DROGATA MAI ANDATA IN DISCOTECA E VORREI DEI FIGLI MA NON POSSO AVERLI NON ABBIAMO UN LAVORO E NEANCHE UNA CASA SE AVESSI DEI FIGLI……..MI VERREBBERO TOLTI E DATI IN ADOZIONE !!!! ECCO PERCHE NON SI FANNO FIGLI IN ITALIA !!!!! NON TROVO LAVORO PRIMA LAVORAVO MA NON TROVO PIU NIENTE NON HO L ETA DA APPRENDISTATO NON HO MENO DI 25 ANNI, NON SONO AUTOMUNITA L AUTO è UN LUSSO E IL MIO COMPAGNO FA DEI LAVORETTI…. VOLETE SAPERE ALTRO ? CHIEDETEMELO

    • admin
      admin ottobre 4, 2013 2:16 pm  Rispondi

      Scusa Lisa, non so dove tu l’abbia letto, ma questo non è il pensiero del Blog. Il motivo per il quale ci sono pochi figli è complesso, ma buona parte è legata all’immigrazione che toglie alle giovani coppie italiane case, lavoro e risorse.

  10. [email protected] ottobre 9, 2013 11:16 am  Rispondi

    HA PIENAMENTE RAGIONE LA SIG. MARIA IN ITALIA NON SI FANNO FIGLI PERCHE’ DOPO BISOGNA MANTENERLI, E CON I STIPENDI LA DISOCCUPAZIONE VOGLIO VEDERE CHI HA IL CORAGGIO DI METTERE AL MONDO I FIGLI, INVECE LE NEGRE LE SCOLORITE VISTO CHE I CATTOCOMUNISTI LE MANTENGONO CON I SOLDI DERUBATI AGLI ITALIANI NE SFORNANO DI QUESTI BASTARDI A DECINE E TUTTO QUESTO SFACELO ASSASSINIO E’ PERCHE I CATTOCOMUNISTI SPERANO CHE UN GIORNO DANNO IL VOTO A QUESTI NEìGRI PER TENERSI IL POTERE E RIDURRE L’ITALIA ALLA STESSA STREGUA DEI PAESI DELL’EST. SPERO CHE GLI ITALIANI CACCINO VIA I ASSASSINI CATTOCOMUNISTI E I NEGRI E GLI SCOLORITI E CHE L’ITALIA SIA DEGLI ITALIANI E NON DELLA TROIA BIANCA E LA SCIMMMIA NEGRA

  11. Elena ottobre 31, 2013 12:05 am  Rispondi

    Gli uomini come Werner mi fanno più paura dei mussulmani che gia di paura me ne fanno parecchia…Le donne non fanno i figli perchè vogliono scopare in giro!?…ma te stai male,fatti dare una mano da un professionista serio.

  12. paolino0021 gennaio 6, 2015 2:42 pm  Rispondi

    commenti di una moglie svedese:mentre in italia negli anni 60 si ballava e non ci si drogava o ubriacava, in svezia una donna alla notte dopo una festa alla folkethus, era d’obbligo essere accompagnati a casa da un uomo , rischio 40-50 % essere violentata nella foresta, e non si accettava da bere nemmeno dai coetanei, al 70% era drogata co conseguente violenza. mentre dopo in italia in piena campagna si poteva permettere di andare a casa in strade poco illuminate sola senza rischi. ora non piu, senegalesi,nigeriani marocchini , pakistani, albanesi rumeni polacchi e infine i ROM hanno deteriorato l’ ambiente non se ne puo piu.tutto questo buonismo lo abbiamo ereditato dalla”civile svezia”falso buonismo socialista dei tempi passat. era solo e lo è ancora un sistema per avere manodopera a basso costo. prima con i finlandesi fine anno 50, (fennomen e tatare) poi non erano piu competitivi, allora turchi ,greci, jugoslavi, sirieni etiopi, curdi , tamil ecc. e adesso? si lamentano che ci sono gli stupri?gli svedesi stupravano spesso perchè sbronzi fino all’ osso . i nuovi invece per cultura, ed ora anche noi credendo ,”se lo fa la svezia è ok) abbiamo copiato e adesso chi li manda via?

  13. paolino0021 gennaio 6, 2015 2:54 pm  Rispondi

    poi li paghiamo pure,e piu figli fanno anno diritto alla casa sorpassando gli europei poveri nelle liste di attesa, infine (ora si sa) vanno a combattere con l’ISIS, viva la patria. però la svezia non si vergogna di avere denunciato di falso stupro all’ interpol il povero Assange per avere scoperto certi altarini segreti, che è tutto dire

    • Django gennaio 6, 2015 10:42 pm  Rispondi

      Sisi certo… vai a smaltire la tua di sbronza, e torna quando riuscirai a scrivere frasi con un senso compiuto! Io in questo plpettone (pure non troppo lievemente anti-bianco) non ci ho capito un cazzo!
      Buona notte stronzo!!!

  14. Sharkov giugno 18, 2015 3:52 pm  Rispondi

    Operazione Urano. Prima fase pulizia della merda politica, bancarozzola, finanziaria, mafiosa, massonica, leccaculo, perbenista italiota, Ottimo combustibile per produrre energia a basso costo. Operazione Urano seconda fase,. Stessa torta di mele alla merda UE. Operazione Urano fase tre. Caccia alle streghe ai sacchi di carbone, alla merda islamica, a tutto cio che puzza di immigtrato. Quelli che non provvedono a sparire alla velocita della luce, li si trasforma in altro ottimo combustibile per produrre energia a basso costo. L’Italia agli Italiani, L’ Europa agli europei. I mangia tarantole, i sacchi di carbone, la feccia mussulmana restino nei loro paesi di merda. Siamo ancora in tempo a scatenare un uragano di proporzioni bibbliche per ripulire l’intero continente dagli scarafaggi che lo appestano nonche simpatizzanti. In quanto al fatto che ai sacchi di carbone, nonche islamizzati medioevali, gli occidentali (multinazionali) abbiano sottratto ingenti ricchezze, questo nella storia e sempre successo ed e un evento ciclico. Se i bastardi trovano migliaia di euro per ingrassare gli scafisti o tanti altri figli di puttana nistrani e non, con quel denaro comincino a comprare armi nel loro paese e si rompano il culo per liberarsi dalle loro tirranie. E mai possibile che queste merde africane non abbiano mai avuto nel corso di millenni attimi di grandezza storica. E le caccole psicopatiche retrograde islamizzate al posto di inchinare il culo 15 volte al giorno per piacere a 4
    capo psicopatici si sveglino e vadano affanculo. Costruire moschee, certo per bruciarli dentro i mangia sabbia. Il tempo dell quacchere sta per scadere. La gente ne ha i coglioni ormai in fase di riserva. Sti bastardi, rubano, terrorizzano, stuprano, fanno i prepotenti, non lavorano ecc. ecc,. ecc. e tempo che quelche cadavere galleggi nei fiumi o in mare al mattino chiaro indice di un profonda inversione di direzione. Appartenenti alle forze dell’ordine feriti da negrotti ubriachi o altri scarafaggi simili, perche non possono neppure toccarli causa leggi emesse da psicopatici o servi della massoneria ?????? Tante persone hanno sacrificato una vita per fare una casetta, e al ritorno dalla spesa se la trovano occupata da 4 straccioni appestati portatori di malattie debellate ?????? E tempo di piantargli un colpo in testa a loro ed a tutte le merde italiote ed europee che simpatizzano che traggono vantaggio dall’immigrazione . Questo e razzismo ???? Bene, allora tutti i nostrano che voglioni gli immigrati, sono dei maledettissimi tradittori del prioprio paese, del popolo di appartenenza, della civilta che li ha nutriti, allevati, e civilizzati. I traditori vanno fucilati per direttissima. Il 50% dei cittadini non va piu a votare, attenti politicozzoli venduti, mafiosi di merda, bancarozzoli sfondati, finanzioriotti segaioli, leccaculi lisciati, la storia e ciclica e le rivolte possono essere dietro l’angolo. Poi sara tiro al piccione. Maledetti voi e chi vi a partorito, siete solo degli aborti di vacca da eliminare. Stoj kto koba.

    • Django giugno 19, 2015 12:19 am  Rispondi

      ma che vuol dire “L’Italia agli Italiani, L’ Europa agli europei” L’Italia E’ un paese europeo, mica un continente a se o uno stato africano (grazie agli dei)! Cerchiamo di dire comunque le cose giuste, grazie!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *