Strafatto Quotidiano: “Gallo cambierà per sempre la storia della Chiesa”

 IL FATTO QUOTIDIANO 
 GENOVA PER DON GALLO CONTESTA BAGNASCO                      
 In migliaia al funerale del "prete di  
 strada" che cambierà per sempre la     
 storia della Chiesa. Non solo per i    
 fischi al presidente Cei per un        
 infelice passaggio sul cardinal Siri.  
 Ma anche per la varia e "diversa"      
 umanità sotto l'altare. E il "Bella    
 Ciao" fra gli inni sacri

 

Che il direttore del Fatto, Padellaro, non avesse proprio tutte le rotelle di fabbrica lo sapevamo, non è difficile capirlo, ma insomma…
A parte il definire “Genova” qualche centinaio di fanatici, la Chiesa ha duemila anni di Storia, pensare che un individuo come Gallo l’abbia cambiata, non dico “per sempre”, come spara a vanvera il Fatto, ma anche solo per cinque minuti, è demenziale.

Non solo. Gallo non ha cambiato nulla, non più di quanto un qualsiasi sacerdote del culto di Osiride possa avere cambiato la propria religione durante l’ultimo regno. Individui del genere non incidono su una storia così profonda, ne sono uno degli aspetti terminali.
Gallo infatti non è stato un “fattore di cambiamento”, è stato, semmai: l’espressione di un cambiamento. In peggio ovviamente. La spia di una Chiesa in disgregazione entropica. Lui e Milingo sono due facce della stessa medaglia.


Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *