Se lo fa l’africana non è razzismo, è una “gaffe”

Razzismo a Milano: congolese si rifiuta di stringere la mano a capogruppo Lega

Ma nei vari giornali, senza distinzione d’area, un atto che se fosse stato fatto da uno di noi sarebbe stato immediatamente etichettato come “razzista” e avrebbe dato il là magari a qualche indagine di qualche magistrato prezzolato, viene descritto come “gaffe”.

Se sei italiano, bianco, cristiano e magari hai anche la “sfortuna” di essere sessualmente normale, ogni tua azione è vista nell’ottica del presunto razzismo. Ma se sei congolese, allora è una “gaffe”.


5 Comments

  1. tony maggio 21, 2013 10:42 pm  Rispondi

    per me gli stupidi e gli xenofili possono dire quello che vogliono chissenefrega nessuno con un commento del genere mi fa cambiare idea che dicano pure che sono razzista!

  2. Adelmanno maggio 22, 2013 6:27 am  Rispondi

    Il consueto cancro in metastasi de “I due pesi e le due misure” colpisce ancora…

  3. Stefano maggio 22, 2013 6:40 am  Rispondi

    Pensa che colpo di fortuna per il leghista Morelli: ha fatto il “bel gesto” senza doverne sopportare la parte sgradevole. Un po’ come quando uno si offre volontario per togliere le cartacce dal giardino comunale e comincia a piovere a dirotto…

  4. Werner maggio 22, 2013 11:28 am  Rispondi

    Ma la Kyenge lo sa che la Lega ha candidato dei negri in varie competizioni elettorali, e che a Viggiù nel varesotto, il sindaco leghista è una meticcia figlia di un negro americano?

    E’ una buffonata, se la Lega Nord era un partito serio e veramente anti-immigrazionista, nessuno dei suoi militanti sarebbe andato a stringere la mano a quella negra, ed invece gli ha dato tutta questa importanza perché è “ministro”.

    • Antonella maggio 25, 2013 7:01 pm  Rispondi

      Loro (la lega) vorrebbero essere considerati dei moderati in tema immigrazione, infatti per loro chi lavora e non delinque in Italia può restare tranquillamente. A mio avviso non si può stare con i piedi in due scarpe (ed è qui he la lega non è credibile), si deve fare una scelta se pur difficile. Io in linea di massima e con qualche rara eccezione la penso come Italicum “chi supporta anche un solo immigrato è de facto colluso con le mire (criminali) delle oligarchie mondialiste”

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *