Riccardi è “rammaricato” di non poter tappare la bocca agli Italiani

C’era sfuggita:

(ASCA) – Roma, 17 gen – ”Da ministro dell’Integrazione esprimo profondo rammarico per non esser riusciti a far approvare una normativa piu’ efficace e stringente per colpire l’odio razziale su internet, compresi i siti con sede estera”. Lo ha detto il ministro per la Cooperazione internazionale e l’Integrazione, Andrea Riccardi, alla presentazione degli eventi previsti per il ‘Giorno della Memoria’ a Palazzo Chigi.

”Una legge che resta sospesa a meta’ – ha aggiunto Riccardi – e che diamo come lascito al prossimo Governo nella speranza di una sua rapida approvazione”.

Quindi. Insieme a centinaia di migliaia di disoccupati in più, una caterva di tasse e 134mila immigrati da mantenere un altro “lascito” del governo Monti e dei suoi compagni di merende.

Fate caso all’utilizzo strumentale e profondamente offensivo che fanno questi “antirazzisti” di un giorno che, a loro dire, servirebbe a ricordare dei morti. In realtà, a loro i morti servono soltanto come cadaveri da usare come “appoggio” per la loro agenda politica.

Comunque questa ossessione contro la libertà d’espressione è frutto di una mentalità profondamente debole e della consapevolezza di non avere la ragione dalla propria.


6 Comments

  1. Werner febbraio 4, 2013 2:30 pm  Rispondi

    Riccardi assieme alla Turco, è uno dei ministri più scandalosi con delega all’immigrazione, che l’Italia abbia mai avuto.

    Il suo incarico peraltro non è di ministro dell’interno, ma della Cooperazione Internazionale, cioè significa che deve occuparsi di favorire lo sviluppo socio-economico dei paesi sottosviluppati ed evitare le migrazioni, ed invece fa tutto l’opposto, incoraggia l’immigrazione! Mah!

  2. Marte Ultore febbraio 4, 2013 4:32 pm  Rispondi

    sì sa che disegno di legge sia e cosa prevedeva nella sua formulazione originaria? Se vincono sinistra e centristi è probabile venga approvata, quindi attenzione, i liberticidi sono sempre in agguato.
    Spero tanto che questo “paese”, perché non merita il nome di Stato o Nazione, di merda, venga distrutto e chi lo ha voluto così faccia la fine che merita. Noi ci organizzeremo all’estero, come dei paria, ma l’alba sarà più luminosa di questo grigio crepuscolo.

  3. Gen. M. Larocca febbraio 5, 2013 10:10 am  Rispondi

    Riccardi in questo modo acquisisce meriti in Vaticano e con l’afflusso di milioni di extracomunitari foraggia la sua creatura “Comunità di Sant’Egidio” e riceve miliardi di contributi pagati da noi, anche da chi si fa rapinare e stuprare la figlia

  4. Paolo Mirandola febbraio 6, 2013 3:06 pm  Rispondi

    credo che a breve andrò a pagare le mie tasse a qualche altro stato.

  5. Marcello Sanna febbraio 8, 2013 3:33 pm  Rispondi

    Forse non sapete che c’è un altro colpo in arrivo:
    oltre ad aumentare il flusso di immigrati vogliono anche disporre il coddetto “assistente sessuale” per i disabili. In pratica saranno messi a carico dello Stato puttane e gigolò per soddisfare certi bisogni.

    • Marte Ultore febbraio 8, 2013 4:17 pm  Rispondi

      Letto oggi, no comment. A questo punto mi chiedo perché non inserire in costituzione, e a carico dello Stato, il diritto di avere rapporti sessuali per tutti. Perché no? conosco tanti ragazzi normodotati, e intendo con normo proprio “normali”, ossia non brutti ma nemmeno bellocci che hanno difficoltà immense con le ragazze di oggi, molti quarantenni hanno già rinunciato a formare una famiglia con danno per le istituzioni. Quindi perché no, a sto punto.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *