Renzi: “no al carcere per un’idea”

“La vicenda Sallusti mi ha molto colpito – ha detto il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, nel suo discorso pronunciato nel tradizionale scambio di auguri con la stampa fiorentina-.

Il fatto che si possa andare in carcere per un’idea mi inorridisce: trovo allucinante che questo possa avenire in un paese civile, e ciò al netto di Sallusti, della sua testata e delle sue idee”.

Ci sono quattro ragazzi in carcere, per aver espresso le loro “idee”. Un carcere vero, non il villone della Santanché. Ma nessuno se ne occupa.
Perché sono “brutti, sporchi e cattivi”. Ma se non si difende il diritto all’espressione delle idee che si considerano “sbagliate”, quale diritto si difende?

E allora, perché non si schiera contro l’assurda legge Mancino?


1 comment

  1. Lupo Bianco dicembre 24, 2012 5:06 pm  Rispondi

    Renzi come tutti quelli che sono rimasti colpiti dalla vicenda Salustri, ritenendo impossibile finire in galera per reato d’opinione. Perchè non si scandalizzano per le 4 persone arrestate solo per aver espresso la propria opinione su un sito e di tutte le altre persone che giornalmente finiscono per essere arrestate solo perchè esprimono opinioni non consone al sistema. La legge Mancino è una legge tipica di un Paese totalitario, nel quale non può evigere la libertà di parola e poi tante persone si fanno belli con le parole democrazia, libertà ecc. Ma quando questi principi vengono omessi e dei ragazzi vengono seriamente puniti per aver espresso le loro opinioni, (opinioni che contrastano le menzogne sparate dal sistema vigente) non si vede nessuno di questi benpensanti muovere un dito. Piena solidarietà a tutte le persone punite ingiustamente per aver espresso solo la propria opinione. Comunque la verità non la si può fermare e primo o poi riesce sempre a vincere.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *