Libero fa un sondaggio, senza miss Congo

Che Libero non sia proprio un giornale per intellettuali si sa, è più un simil-tabloid inglese dove il termine “patonza” la fa da padrone, da oggi sappiamo anche che sono schiavi del politicamente corretto.

Hanno fatto un sondaggio on-line, ma non hanno avuto il coraggio di metterci quel-ministro-lì, e i lettori si sono “vendicati” nell’unico modo che avevano: selezionando “altri” nel sondaggio, cosa piuttosto rara – in qualsiasi sondaggio si tende a scegliere tra chi viene presentato – e chissà cosa intenderanno, i lettori per “altri”.

Certo, potevano fare come altri giornali e manipolare direttamente il sondaggio così che non desse quel-risultato-lì, ma non sono ancora a quel livello.


Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *