Arrestare Vendola appena mette piede in Italia

Non sappiamo dove sia in questi giorni l’ex governatore Vendola, se come alcuni dicono in qualche malfamato bordello gay di Caracas o in una moderna clinica linda e luccicante del Canada, quello che sappiamo, quello di cui siamo certi, è che appena dovesse rimettere piede in Italia, andrebbe arrestato.

Non solo perché quello che lui e il suo ‘compagno’ hanno fatto è un’offesa ai più elementari diritti del bambino e della donna, ma anche perché ha violato la legge italiana. E se non sbagliamo – e non sbagliamo – questo è un tipo di reato perseguibile anche se commesso all’estero, dove è legale, esattamente come lo sarebbe nel caso di quei ‘signori’ che vanno a bambini nei paesi poveri e la chiamano ‘vacanza’.

Ma non lo faranno. Perché il sistema di potere del quale la magistratura è parte integrante, se non la parte più corrotta, favorisce questi comportamenti. Non persegue questi reati.

Non scordiamoci che abbiamo un Parlamento dove la maggioranza ha approvato de facto, se non di diritto, le adozioni gay, lasciandole all’interpretazione dei giudici. Non dimentichiamoci che in Senato siede un parlamentare, il signor Lo Giudice, che si è ‘procurato’, lui come Vendola, un bambino all’estero, eppure siede ancora lì, vota! Nessun magistrato è andato a chiedergli conto di qualcosa, parliamo degli stessi magistrati che magari vengono a chiedere conto a noi di che cosa scriviamo (senza che per questo smettiamo di scriverlo, sia chiaro) minacciando. E’ più facile che arrestino chi scrive per avere chiesto l’arresto di Vendola o per la battuta sui bordelli gay, statene certi: tale è il degrado morale della giustizia italiana.

Non dimentichiamoci che proprio nello stesso giorno in cui la surrogata ha sfornato il bambino su ordinazione, due esponenti femmine del PD c’hanno avvisato che l’approvazione delle adozioni gay è prossima, e obbligata.

Allora si capirà come non ci possa essere alcuna alternativa alla rivolta. Perché non viviamo tempi normali. Non siamo davanti a normali avversari politici, siamo in presenza di criminali. Criminali della peggior specie, gente al soldo di lobby oscure e potenti. Lobby che vogliono i bambini per i loro loschi giochi. E in questi casi non esiste stare a guardare. In questi casi combatti.


3 Comments

  1. Django febbraio 29, 2016 3:39 am  Rispondi

    Lobby ebraiche, ricordate…

  2. antonio marzo 1, 2016 10:04 pm  Rispondi

    e basta ! vendola di qua, vendola di là. ma se non ha fatto una sega!

  3. alliss maggio 15, 2016 7:15 pm  Rispondi

    No no sbagliate, perché il turismo sessuale in quei paesi è perseguito dalla Legge, mentre quello che hanno fatto Vendola ed il suo compagno è perfettamente legale.

    Quindi sparare menzogne non fa che dimostrare che gente infima siete.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *