SENZA FRONTIERE: I BARBARI SONO TRA NOI, E’ STUPRO LIBERO

Gli effetti devastanti della politica delle porte spalancate sono ormai quotidiani. La strategia dell’invasione applicata dalla minoranza di fanatici al governo sta dando i suoi frutti velenosi.

Stupri e aggressioni da parte dei sedicenti profughi sono, ormai, all’ordine del giorno. Non fanno nemmeno più notizia. Come non fa più notizia, il cibo che gettano via con disprezzo.

L’effetto più devastante, è la trasformazione di interi quartieri delle nostre città in banlieus parigine. Non serviva un genio, a capire che traghettare in Italia africani, sarebbe stato come fare da taxi per le truppe di rinforzo delle bande di spacciatori nigeriani, gambiani, marocchini, tunisini, algerini e feccia simile. Sono tutti giovani, sono tutti maschi: cosa verrebbero a fare, in Italia, se non la manovalanza criminale?

Infatti, ieri sera, c’è stato un assaggio a Roma, con una guerriglia etnica. Una sommossa di spacciatori gambiani (profughi) contro gli agenti.

Ma il caos generato dalle politiche renziane non si ferma all’Italia. Dilaga in tutta Europa. E del resto se lo meritano, visto che forniscono navi militari per facilitare la tratta di clandestini.

Calais, ormai, è zona occupata. E’ zona di guerra: una sorta di Striscia di Gaza in piena Europa.

Riverbera nella mente di cha studiato un po’ di Storia, il periodo immediatamente precedente alla Caduta dell’Impero.

Anche allora c’erano i barbari. Ma c’erano, soprattutto, i traditori interni. Quelli che aprono le porte per guadagni personali o per semplice impreparazione intellettiva. Se non vogliamo ‘cadere’, è di loro che dobbiamo occuparci: dei boldrini, dei renzi, degli alfano.


3 Comments

  1. Django ottobre 17, 2015 11:53 pm  Rispondi

    Ma quali barbari… queste sono vere e proprie orde neredelle forze dell’oscurità! Perfino i “barbari” antichi si coalizzerebbero tutti per ricacciarli in mare! Ricordiamo che si trattava comunque di genti prevalentemente germanica con un forte senso dell’onore, del dovere e una visione uralica e nazionalista delle loro terre occupate!

  2. giuspa ottobre 21, 2015 6:13 pm  Rispondi

    Leggo che la Svezia è rischio collasso causa ‘invasione dei barbari di cui sopra. La ricchissima civilissima Svezia si sta accorgendo che non può più accogliere profughi e presto gli gl svedesi diventeranno una minoranza nel loro steso paese.

    • Django ottobre 27, 2015 1:45 pm  Rispondi

      Non se non rispolverano pò di antiche usanze dei loro antenati Vichinghi, normanni e Lapponi… parlo di antichissime ed intimidatorie tecniche di cacciqa e di guerra, come il berserking, l’aquila di sangue, l’impiccagione, l’impalamento, lo scorticamento, la decapitazione ecc. Tutte cose che anche noi dovremmo un pò rispolverare se vogliamo sopravvivere!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *