“Se Ue e Usa insistono, un nuovo Hitler nascerà a Mosca”

Peter Hitchens, ex radicale di sinistra che oggi ha aperto gli occhi, scrive sul Mail on Sunday. Da leggere la sua analisi sul fanatismo anti-russo delle élites europee:

PETER HITCHENS: Forget ‘evil’ Putin – we are the bloodthirsty warmongers 

Mi sembra di essere circondato da persone che vogliono una guerra con la Russia, una guerra che tutti noi potremmo perdere. Sembrano credano che viviamo nel ‘Signore degli Anelli’, in cui Mosca è Mordor e Vladimir Putin è Sauron. Alcuni artisti russi hanno colto l’umorismo, e a Mosca hanno cercato di disegnare un occhio gigante di Sauron su una torre.

Noi pensiamo di essere gli eroi della storia, quelli che affrontano il Signore Oscuro, per liberare gli ucraini santi dalla sua presa malvagia. Questa è spazzatura.
Dal 1989, Mosca, l’aggressore presunto, ha – senza combattere o perdere una guerra – pacificamente ceduto il controllo di oltre 180 milioni di persone, e circa 700.000 chilometri quadrati di territorio.
L’Unione europea (e la sua ala militare, Nato) ha, nello stesso periodo, guadagnato il controllo su più di 120 milioni di queste persone, e quasi 400.000 di quei chilometri quadrati.

Fino a un anno fa, l’Ucraina era non allineata tra i due grandi blocchi europei. Ma l’Unione europea ha voluto la sua terra, i suoi 48 milioni di abitanti (come un serbatoio di manodopera a basso costo!), La costa del Mar Nero, il suo carbone e il suo grano.
Quindi, prima, ha speso centinaia di milioni di euro (alcuni dei quali vostri) per finanziare gruppi anti-russi della cosiddetta società civile in Ucraina.
Poi, i politici UE e la NATO hanno rotto tutte le regole della diplomazia e sono andati a Kiev per schierarsi con i manifestanti che chiedevano che l’Ucraina si allineasse con l’UE.

Immaginate come vi sareste sentiti, se i politici russi fossero apparsi a Edimburgo nel settembre scorso, a sollecitare gli scozzesi a votare per l’indipendenza, o se denaro russo fosse stato utilizzato per finanziare le organizzazioni pro-indipendenza.

Poi, una folla violenta (20 agenti di polizia sono morti nelle sue mani, secondo le Nazioni Unite) ha defenestrato il presidente eletto dalla carica, in violazione della costituzione ucraina.
Durante tutto questo processo, l’Ucraina è rimasta quella che era stata fin dall’inizio – orrendamente corrotta e dominata da oligarchi oscuri, più o meno come la Russia.
Se non avete voglia di prendere posizione in questo casino, non vi biasimo. Ma la maggior parte delle persone sembrano volerlo fare.

Sembra che ci sia un vero e proprio appetito per il confronto a Washington, Bruxelles, Londra … e Arabia Saudita.
C’è una gioia compiacente per il crollo del rublo, causato dal misterioso calo del prezzo del petrolio.
Perché gli stati petroliferi del Golfo non agiscono per sostenere il prezzo del prodotto che li rende ricchi?
Non so, ma non c’è dubbio che la Russia di Putin è stata un grande ostacolo al desiderio degli stati del Golfo ‘di distruggere il governo di Assad in Siria’, e che gli Stati Uniti e la Gran Bretagna hanno (per ragioni che io conosco da lungo tempo) preso la parte degli stati del Golfo.

Ma abbiamo idea di che cosa stiamo facendo? I Russi ordinari sono abbastanza stoici, e hanno subito orrori inimmaginabili per la maggior parte di noi, tra cui un crollo della valuta nel 1998 che ha rovinato milioni di persone.
Se qualcuno davvero sta cercando di punire il popolo russo per essere patriottico devastando il rublo, non posso immaginare niente di più irresponsabile. E’ stata la distruzione del marchio tedesco nel 1922, e la distruzione della classe media che ha portato direttamente a Hitler.
E’ stupido, la gente male informata oggi ama confrontare Putin con Hitler. Li avverto che, se riusciremo a rovesciare Putin scatenando l’iper-inflazione in Russia, possiamo scoprire come un Hitler russo è realmente. E che una guerra in Europa è tutt’altro che divertente.

Così, visto che è quasi Natale, cerchiamo di fare attenzione ai nostri desideri, e gioite a vostro rischio e pericolo sulle scene di panico a Mosca.

Di Hitchens, una delle figure intellettuali inglesi più interessanti, abbiamo già parlato qui: La confessione dell’ex marxista: perché volevamo sempre più immigrati.

A questa sua analisi condivisibile aggiungeremmo che, non solo Mosca non è Mordor, ma Sauron è a Bruxelles. E il suo Occhio scruta dall’alta torre della Bce a Francoforte.


4 Comments

  1. S dicembre 21, 2014 6:18 pm  Rispondi

    Dubito che le “sanzioni” occidentali saranno efficaci. La mossa saudita (aumentare la’offerta di petrolio per abbassarne il prezzo) si sta già ritorcendo contro gli investitori usa dello shale gas e contro il brent britannico.

    Inoltre, la vera ricchezza della Russia è il gas, che sta già vendendo alla Cina (non più in dollari).

    Non credo che ci sarà una Terza Guerra Mondiale combattuta convenzionalmente, ma vedo l’intera vicenda simile al declino dell’Impero Spagnolo, puramente economico. Sempre che gli usa non decidano di portare il mondo intero all’inferno con loro.

  2. Luciano dicembre 23, 2014 8:09 pm  Rispondi

    Stanno scherzando con il fuoco!
    Putin e la Russia stanno dimostrando molto sangue freddo nel respingere gli attacchi subdoli americani e dei loro cagnolini europei.
    Ma fino a quando riusciranno a sopportare?
    la preoccupazione che il conflitto si estenda anche da noi è grande; almeno con questi camerieri al governo.

  3. Django gennaio 7, 2015 4:34 pm  Rispondi

    A me va bene, tanto peggio di così… HEIL PUTIN!!!

  4. Alphaenemy marzo 26, 2015 10:57 pm  Rispondi

    Il fatto è tecnico. Nella FR si vive peggio che nella media dei paesi UE. Gli ucraini dopo anni di malgoverno si ribellano perché non era stato concordato un accordo commerciale con l’UE che Yanukovic aveva promesso ai suoi elettori. Putin il dittatorello non può permettere agli ucraini di avvicinarsi all’unione omosessuale europea e perciò mette in difficoltà il governo ucraino che infatti non firma gli accordi con l’UE.
    Le proteste degli studenti e dei comuni cittadini vengono represse anche violentemente. Si poteva fare un referendum, così sarebbe stato il popolo a decidere. Mesi e mesi di proteste (tutti pakati dagli amerikani? dal PD?) inutili poi sfociati in guerriglia. La guerriglia non sarebbe iniziata se Yanukovic avesse indetto un referendum. Poi succedono cose fantastiche: i militari russi occupano la crimea uscendo dalle basi, viene indetto un referendum che si svolgerà senza osservatori internazionali(anche perché contro il diritto internazionale e ucraino), con urne trasparenti e fuori da cabine, solo 2 settimane dopo. Ora, in due settimane che tempo c’è per un serio dibattito? Il referendum scozzese è stato autorizzato da Londra ed organizzato molto bene. Un anno per fare campagna elettorale, nessun soldato da nessuna parte. Il confronto è imbarazzante.
    Poi come se non bastasse nonostante a fine maggio ci sarebbero state elezioni presidenziali (se non sbaglio) i russi occupano edifici di donetsk e lugansk e latre città con l’intento di separarsi ed eventualmente unirsi alla russia. Ovviamente lo stato reagisce e la colpa di chi è? È per forza di quei cattivoni di Kiev.
    Il fatto è che Putin ora è davvero circondato da nemici. Pure i bielorussi si stanno lentamente allontanando. Ma per tutti gli antidemocratici, antiprogressisti, conservatori, socialisti, statalisti, ROSSOBRUNI INSOMMA Puteen è un mito. Malo morgen ragazzi.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *