Un uomo dalle mani sporche di sangue in Vaticano

Chissà se Franceschiello e il suo ospite Obama hanno guardato questo video:

Siria: straziante esecuzione di cristiani, inginocchiati e giustiziati a colpi in testa – VIDEO

No, avrebbe disturbata la giovialità dell’incontro tra due facce della stessa medaglia: l’ingiustizia non potrebbe esistere senza l’ignavia.

E mentre questo Papa fa opera quotidiana di marketing parlando contro i ricchi e poi vivendo da bilionario, in Siria i cristiani muoiono. Trucidati dagli alleati di Obama. Martirizzati con le armi che Usa e Ue forniscono loro.

E solo una quotidiana e oscena campagna di disinformazione di massa da parte dei cosiddetti ‘media’ occidentali, fa si che tutto questo avvenga nella quasi ignoranza della popolazione. Che viene rimbambita dalla tv spazzatura.

Infatti, a differenza dei totalitarismi ‘obsoleti’ del novecento, il nuovo totalitarismo moderno non nasconde le notizie, semplicemente le travolge da una marea di ‘cazzate’. E’ un metodo più sottile nel controllo della realtà. Più sottile, e meno comprensibile perché all’apparenza più ‘legittimo’. Nell’epoca dell’informazione di massa, nella quale sarebbe improponibile nascondere una notizia, è invece molto semplice sommergerla da un numero infinito di altre notizie inutili che, di fatto, fanno in modo il risultato sia lo stesso della censura.

Purtroppo per loro qualcosa si muove. Ad esempio, l’articolo in alto è stato condiviso su Facebook oltre 110mila volte, ed è stato letto da oltre 300mila persona. Che ne avranno parlato ad altre centinaia di migliaia.

Ovviamente il Sistema non sta con le mani in mano. Quello di ‘sommergere le notizie’ in un mare magnum di inutilità è solo la loro ‘prima linea’ di difesa. Poi, se l’eretico di turno ‘buca’ il muro e crea un’onda che cavalca il loro mare, viene la delegittimazione, e infine la chiusura.

Il totalitarismo moderno è più subdolo di quelli passati. E’ meno ‘maschio’ e più meschino. Usa la distorsione delle parole invece dei carri armati; utilizza la menzogna e la propagazione del vizio come ‘fattore disgregante’ della società. Non ha il coraggio delle proprie idee, per questo deve camuffare un desiderio di dominio e controllo della società sotto il falso nome di ‘democrazia’. In realtà non siamo più in democrazia oggi di quanto non lo eravamo nell’800. Con una differenza, allora il nemico era ‘palese’, aveva una corona in testa. Oggi il nemico è occulto, dissimula il suo potere e agisce nell’ombra. Per questo è ancora più difficile combatterlo.

Perché prima devi convincere le masse che esiste.

 

5 Comments

  1. the globalist marzo 28, 2014 5:06 am  Rispondi

    Chissà che qualche operatore della NSA non si sia rotto i coglioni delle tue minacciose cagate paranoidi e passi il tutto all’ United States Special Operations Command (USSOCOM) …

  2. arden marzo 28, 2014 4:16 pm  Rispondi

    Un’analisi inappuntabile. Il premio Nobel che, finalmente, eh?, ha fatto onore alla Bofors, l’industria bellica che finanzia i pagliacci che lo assegnano, è venuto a dare un po’ di lustro all’astro già in fase di precoce declino Renzi e a visitare il più grande stadio da baseball dell’antichità. Gli avessero detto che l’immane rudere era il risultato dell’impiego di un F 35, mr. Obama ne sarebbe stato orgoglioso come di uno dei capolavori dell’arte americana.

    Poi, dice che una si butta sulla Russia.
    Grande Putin!

  3. arden marzo 29, 2014 2:11 pm  Rispondi

    Sfugge il senso di accuse – ‘cagate paraonoidi’ – del tutto paranoidi perchè ingiustificate, alla luce di fatti noti a tutti – per es., il massacro dei cristiani in Siria a opera delle bande di islamici che hanno il sostegno politico, finanziario e militare di Washington: nel dubbio, per informazioni dettagliate rivolgersi alla NSA e all’USSOCOM, benemerite associazioni umanitarie, per qualcuno con la testa nel globo -; nè si vede dove siano le minacce, tranne che quelle provenienti da parte di chi auspica rappresaglie contro singoli, quando l’abitudine a mettere a rischio l’incolumità dei popoli rientra nell’ordinaria amministrazione del terrore delle agenzie specializzate nei lavori sporchi. Purchè non si finga di avere la coscienza pulita o di lavarsela accusando gli altri di nefandezze che non hanno commesso, è tutto nelle tradizioni delle potenze egemoniche, contro cui gli uomini e i popoli liberi hanno sempre lottato.

  4. Dragonero maggio 7, 2014 11:53 am  Rispondi

    UN uomo???!!! Li sono TUTTI con le mani sporche di sangue, altrochè, sveglia gente, sveglia, sveglia, piantatela di chinare la testa verso il papPa ed i suoi succubi, non sono nostri nemici, anzi, fanno parte dei nostri carnefici, sono demoni!!!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *