VARESE – Sedicenti profughi irrompono in Comune e Prefettura: vogliono liquidazione

I clandestini sedicenti profughi – nessuno di loro Libico – ospitati all’Hotel Plaza dalla lontana primavera 2011, la cui assistenza è a carico dei contribuenti italiani e varesini, hanno preteso e sono stati ricevuti dal sindaco di Varese Attilio Fontana, poi si sono spostati nella sede distaccata della Prefettura di via Frattini, a Varese, dove hanno chiesto documenti, permessi di viaggio e soldi

La “sortita” è servita ad avere garanzia che presto saranno disponibili – non si sa bene su quali basi, visto che non hanno alcun diritto ad ottenerli, in quanto semplici clandestini subsahariani – i permessi di soggiorno, con validità di 1 anno, e i biglietti – a spese nostre – per potersi spostare entro i confini dell’Ue.
Ma la debolezza dell’interlocutore rende il ricattatore sempre più ‘goloso’ , ecco che allora questi Africani pretendono una sorta di ‘liquidazione’, sotto forma di qualche migliaio di euro come già avvenuto a Padova e Albisola.

Ma leggiamo cosa dice il ridicolo sindaco di Varese, che invece di sbatterli fuori, li ha ricevuti, cedendo al ricatto: “Ho cercato di dare loro qualche indicazione concreta – ha spiegato Fontana – spiegando che però il Comune non è il giusto interlocutore. Più volte ho sollevato il caso al Governo: l’unica risposta ottenuta è la proroga di 30-60 giorni per la permanenza al Plaza. Nulla di più. Non certo una soluzione definitiva. Ho così deciso di scrivere ancora al Governo, questa volta rivolgendomi direttamente al Ministro dell’Interno, dopo aver già spiegato la situazione, a fine novembre, al ministro Giarda e dopo aver fatto un appello anche al Presidente della Repubblica lo scorso 6 dicembre durante l’incontro con i sindaci di Anci”. Patetico. Invece di chiedere lo sgombero, chiede soldi e permessini per i clandestini ospitati al Plaza.

Sollevarsi contro questo sistema politico mafioso di sfruttamento degli Italiani non è un diritto. E’ divenuto un obbligo morale.


8 Comments

  1. Werner gennaio 9, 2013 7:44 pm  Rispondi

    L’ennesima vergogna all’italiana: non solo questi non hanno alcun titolo per stare qui ed essere considerati “profughi”, ma si permettono di protestare e di arrogarsi di chiedere ciò che non gli spetta minimamente.

    Il sindaco di Varese è della Lega Nord, per cui cari italiani del Nord vi invito ad aprire gli occhi e vedere cos’è davvero la Lega, che vi prende sempre per il culo in continuazione, basti pensare all’accordo con Berlusconi, dopo che Maroni aveva detto che con lui non avrebbe avuto più nulla a che fare.

    Qui i soldi vanno spesi per espellere questi clandestini, che ci costa molto meno di trattenerli e mantenerli!

  2. eugenio buffa gennaio 9, 2013 7:46 pm  Rispondi

    Fuori tutti gli exstracomunitari dall’italia: ci sono italiani ke fanno la fame proprio X questa gente ke viene solo x delinquere;)))^

  3. erpacioso gennaio 9, 2013 8:40 pm  Rispondi

    Io sono per la pace e p0enso che se questi migranti vogliono la liquidazione sia fatta la loro volonta’ …e liquidateli!!!
    Seriamente tradotto direi che gli Italiani smetteranno di pagare le tasse quando saranno consapevoli che le tasse da loro (noi) pagate vanno in gran parte per mantenere coloro che domani li sostituiranno in massa!
    SVEGLIAMOCI!!!

  4. Werner gennaio 12, 2013 8:55 pm  Rispondi

    Intanto è notizia di oggi che Berlusconi ha svelato come la Guerra di Libia di due anni fa – che ha scatenato questa invasione del nostro territorio da parte di questi clandestini – SIA STATA OPERA DI SARKOZY, QUINDI DELLA FRANCIA.

    http://italian.irib.ir/notizie/mondo/item/119515-berlusconi-su-libia-non-era-primavera,-gheddafi-era-amato-dal-suo-popolo,-la-guerra-la-scatenò-sarkozy

    Questo significa che noi, non solo ci stiamo facendo carico sul nostro territorio di elementi che non sono “profughi”, ma ci stiamo addossando un carico la cui responsabilità è di un altro paese.

    Questa è una ragione in più PER SBATTERLI FUORI DAL NOSTRO TERRITORIO, OPPURE SPEDIRLI AL NOSTRO VICINO FRANCESE, VISTO CHE LA RESPONSABILITA’ DELLA LORO FUGA VERSO IL NOSTRO PAESE E’ SUA!

  5. brown gennaio 12, 2013 10:18 pm  Rispondi

    X WEerner: credi ancora a quello che dice Berlusconi?? guarda che Mubarak non ha nipotine!!!

    • Werner gennaio 13, 2013 12:59 pm  Rispondi

      Io non credo a Berlusconi, il discorso è un altro, che siccome siamo ad un mese dalle elezioni politiche, sta utilizzando queste verità a scopo propagandistico, e convincere gli italiani a votarlo!

      Guarda se c’è proprio qualcuno che non ha mai creduto alle minchiate di Berlusconi, è il sottoscritto, che pur definendosi di destra, NON LO HA MAI VOTATO.

  6. Antonio gennaio 16, 2013 1:41 am  Rispondi

    pretendono? soldi…documenti… Queste cose fanno incazzare davvero. Questa merdaglia finto profuga deve urgentemente essere sbattuta fuori dal Paese a calci in culo.

Leave a reply to eugenio buffa Cancel reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *