Magistrati eversivi: “aggredire gli agenti non è reato”

Sentenza eversiva del Tribunale di Crotone: tre clandestini rinchiusi nel CIE di Isola Capo Rizzuto che avevano aggredito agenti e personale del centro, sono stati assolti dall’Ingroia di turno perché secondola sua bizzarra tesi “non potevano che ribellarsi, viste le condizioni del centro di accoglienza“. Insomma, uccidete pure poliziotti e carabinieri, è vostro diritto, ‘cari clandestini’. Siamo alla negazione delle leggi, all’interpretazione motu proprio delle leggi. Un magistrato che invece di applicarla – come sarebbe suo dovere – distorce una legge, piegandola al suo ritardato concetto di giustizia.

Non è questa una sentenza che ‘incita all’odio e all’assassinio’? Non ci sono gli estremi per indagare questo magistrato? Si, ci sono. Ma nessuno farà nulla, e magari qualcuno lo candiderà alle prossime elezioni.


5 Comments

  1. Werner gennaio 9, 2013 7:49 pm  Rispondi

    Ormai uno con quello che legge può solo ammalarsi il fegato, perchè leggere cose simili ci fa rendere conto quant’è scandalosa questa cosa.

    Con questi magistrati, qualsiasi attto di violenza commessa da extracomunitari, soprattutto i negri, rimane impunito, anche se viene compiuto ai danni degli agenti di polizia.

    Andiamo ancora a votare, che questo è quello che lo Stato italiano ci dà!

  2. Luciano gennaio 10, 2013 12:05 pm  Rispondi

    siamo ad un punto quasi di non ritorno!
    Basti vedere il polverone che hanno alzato perchè un povero disoccupato 20enne fischiasse un miliardario nero che corre dietro una palla e capiamo in quale turbine di demenza siamo finiti; ora addirittura, l’arbitro conferisce poteri alla polizia di sospendere una partita appena si ravvisi un comportamento “razzista, intollerante o antisemista”!
    ma quando ci si offendeva fra nord e sud, padani e napoletani non era razzismo, perchè ora tutto questo solo x 1 nero?
    siamo veramente di fronte ad una logica mondialista che sta strozzando le nazioni grazie a burattinai nascosti…
    gli immigrati sono solo merce, strumenti da usare x rompere i legami forti di una nazione; gli omosessuali anche loro sono strumenti da usare x distruggere il + piccolo nucleo di resistenza che è la famiglia naturale.
    Immigrati ed omosessuali:carne da macello da usare x distruggere gli antichi e naturali legami umani! almeno così la vedo io

    • Werner gennaio 10, 2013 6:22 pm  Rispondi

      Purtroppo non ci vedi tanto male Luciano, la differenza è che quelli come noi lo dicono apertamente, mentre molte persone sanno ma tacciono! Al limite si indignano, ma solo in silenzio!

  3. zmao gennaio 10, 2013 2:08 pm  Rispondi

    percio’ applicando la ferra logica

    la volta che becco uno di questi magistrati per strada lo riempio di mazzate, visto che testuali parole di deficenti togati : “….non potevano che ribellarsi, viste le condizioni … “, ebbene io mi ribello a queste condizioni !

  4. toni gennaio 13, 2013 5:11 pm  Rispondi

    sono troppo disgustato dell operato di questi magistrati e della legge italiana poi quando avvengono fatti del genere ecco che si diventa razzisti e fomenta l odio non esiste giustizia in ITALIA e questo non va bene ecco che poi le poche persone come noi non accettano queste cose

Leave a reply to Werner Cancel reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *