Scandaloso a Padova: il Comune verserà 46€ al giorno ad ogni “ex-profugo”

PADOVA. Altri due mesi di accoglienza, il Comune vuole mantenere i “profughi” (in realtà non sono tali, perché non hanno ricevuto il permesso visto che non ne avevano i requisiti-si tratta in gran parte di Nigeriani e Ghanesi salpati dalla Libia con la scusa della guerra, non di Libici) arrivati ormai oltre un anno fa durante la guerra in Libia e che tra pochi giorni non avranno più la copertura economica del ministero dell’Interno. Quindi Padova regalerà a questi clandestini due mesi di accoglienza ulteriore che costeranno oltre 130 mila euro.
Attualmente 110 di questi individui sono così ospitati: 30 quelli accolti in strutture comunali, 80 in appartamenti, hotel di categoria e residenze gestite da cooperative del business immigrazione.

«Stiamo lavorando per un coordinamento di tutte le strutture» spiega l’ineffabile assessore Fabio Verlato, che poi tutto contrito «in modo che nessuno rimanga per strada con il freddo». Ci sono anziani a Padova che non sanno come pagare l’Imu, altri che non hanno soldi per fare la spesa, e il problema, secondo questo assessore è che i clandestini, dopo essere stati mantenuti per mesi e mesi, devono continuare ad esserlo, altrimenti rimangono al freddo. Tornino in Africa, lì è caldo.

Il caso è esploso giovedì quando un gruppo di manifestanti violenti guidati da una delle associazioni che lucrano sull’immigrazione, Razzismo Stop, ha assediato il municipio creando disordini e danneggiando alcune auto e moto.
Alla base della violenta protesta la decisione ministeriale di non rinnovare – dopo oltre un anno di mantenimento e a guerra in Libia finita da secoli – la diaria di 46 euro che ogni clandestino percepiva, oltre a vitto e alloggio.

Ma in “soccorso” dei violenti è corso Zanonato che per altri due mesi provvederà – coi soldi dell’Imu versati dai cittadini padovani – a far si che questa paghetta venga percepita da individui che pretendono di essere mantenuti a spese dei contribuenti italiani.
Per associazioni come “Stop razzismo”, la cui unica ragion d’essere è il business dell’immigrazione, non dare 46 euro al giorno ad ogni immigrato – quindi circa 1.400 euro al mese, più vitto e alloggio, è razzismo. Per noi, farlo è idiozia.

Intanto a Padova si taglia. Ma non sugli immigrati – veri privilegiati dal comune – ma sui “nonnini” di quartiere. Il cui costo non è sostenibile, dice il futuro ministro del governo Bersani, Zanonato.


13 Comments

  1. Werner dicembre 22, 2012 10:20 pm  Rispondi

    Ma quali profughi, questi sono parassiti venuti qua a rompere i coglioni, con la grave complicità delle istituzioni e di quelle stupide associazioni (a delinquere) anti-razziste.

  2. sand dicembre 23, 2012 3:15 pm  Rispondi

    questi parassiti furbi senza dignità e valore pretendono di essere mantenuti da noi anche se la loro presenza nel nostro paese non è legittima.tutto questo mentre molti italiani fanno fatica ad andare avanti e pagano ingiustamente sempre più tasse con le quali vengono finanziate queste strutture.io li farei stare fuori al freddo,se ne tornerebbero presto al loro paese.a parte tutto penso che con il tempo le cose cambieranno in nostro favore e che questo paese sarà liberato.io se fossi uno di questi selvaggi me ne andrei subito…le ruote girano ed è sempre meglio essere prudenti,in particolare quando si vuole avere la pelle salva.

  3. Lupo Bianco dicembre 24, 2012 4:50 pm  Rispondi

    Il sindaco di Padova e tutte quelle associazioni criminali pro allogeni si dovrebbero solo vergognare, ci sono italiani che sono poveri e che non hanno i soldi per riuscire a pagare le bollette e tutte le varie tasse emesse da Monti e questi vanno ad utilizzare soldi pubblici per mantenere dei luridi parassiti negri, che non sono neppure libici fuggiti dalla guerra, ma anche se lo fossero la guerra è finita e devono essere spediti in Africa.

  4. fabietto80 gennaio 4, 2013 7:05 pm  Rispondi

    zanonato cervello uguale ad un ortaggio senza offesa per gli ortaggi ..

  5. gussy gennaio 6, 2013 10:30 pm  Rispondi

    peccato che sono un italiano che ho sempre pagato i contributi x artigiano e con l’nfortunio che ho subito l’inail mi ha pagato 22.00 euro al giorno, meglio essere profugo che cittadino italiano governato da parassiti e ladri che sono al governo!!!!

    • floriano gennaio 6, 2013 11:16 pm  Rispondi

      ABBIAMO QUELLO CHE MERITIAMO, SI MI METTO IN GIUOCO ANCHIO FIN DAI TEMPI CHE LA LIGA VENETA SI ALLEO’ COL BACIAMO LE MANI VOSTRA BOSSIA!!, MA I TEMPI SONO MATURI PER UN’ULTERIORE TENTATIVO DI CAMBIAMENTO SENZA ALLEANZE CON QUESTO O QUELL’ALTRO PARTITO QUI’ E’ ORA DI VALORIZZARE LA DEMOCRAZIA DIRETTA DEL POPOLO, CON L’AUTODETERMINAZIONE, SE SEI INTERESSATO VISITA IL SITO http://WWW.Veneto stato.org, leggi informati fai domande scopri il nuovo modo di valorizzare il tuto territorio, BASTA ITAGLIA BASTA SCHIFEZZE ITALIOTE, finiamola di stare li fermi a lamentarci e bestemmiare per una politica di stampo cattocomunistaliberaledemocristiana, questa è soltanto merda, Fratello Veneto collabora per la crescita del MOVIMENTO INDIPENDENTISTA VENETO. VENETO STATO W SAN MARCO

  6. marina dalkle carbonare gennaio 6, 2013 11:08 pm  Rispondi

    E’ una vergogna , mai avrei voluto leggere una cosa simile ! noi siamo due persone di oltre sessata anni e viviamo con la pensione di invalidità di mio marito ( ipovedente ) più quel poco di pensione che ha potuto maturare dato che la malattia é iniziata quasi 15 anni fa ! in tutto più o meno 1300 euro al mese . Si può fare parte di questi privilegiati ? grazie e si faccia un esame di coscienza !

  7. elisabetta gennaio 6, 2013 11:27 pm  Rispondi

    Zanonato detto ‘imbriaghea’ è incapace di intendere e di volere visto che le sue decisioni e le sue ordinanze sono costantemente emesse sotto l’effetto de un fiasco de vin.

  8. CLAUDIO gennaio 7, 2013 1:40 pm  Rispondi

    ma sta sinistra voe netaghe anca el cuo .ma i fa proprio schifo…………………………….

  9. Carlo De Paoli gennaio 24, 2013 10:15 am  Rispondi

    Mia moglie lavora per una cooperativa rossa in Palazzo Ducale a Venezia: fa la guida perché conosce le lingue.
    Consente al Comune, con suo lavoro, di incassare circa 1000€ al giorno, ma alla fine del mese ne percepisce netti circa 800 e, a volte, nemmeno quelli.
    Votare, in queste condizioni, vuol veramente dire darsi in schiavitù a questa classe politica di “ruffiani”.

  10. Giuseppe Baia febbraio 3, 2013 8:39 pm  Rispondi

    No ma scusi assessore della mia minchia ma…e gli italiani che hanno perso il lavoro e sono per strada sotto i ponti??Quelli devono morire di freddo e fame vero??Ma ti senti quando parli esimia ed emerita testa di cazzo?Fossi un abitante di Padova verrei a prenderti sotto casa a testate fino a quando non ti entra in quella testa bacata che ti ritrovi che devi dare quel “vitalizio” (perchè di questo si tratta) a quegl italiani padri di famiglia che si ritrovano senza lavoro per la crisi e con il mutuo e tutto il resto da pagare. E se non ti è chiaro allora vuol dire che NON SEI ITALIANO!!!!

  11. Devisonline febbraio 11, 2013 12:33 pm  Rispondi

    Caro sindaco,io sono di provincia,ma visto che vivo con pochi soldi in famiglia,e lavoro solo io con una figlia….46 euro fanno comodo anche a me…se mi contatta per mail le do gli estremi per il bonifico…e faccia così anche per tutti gli altri che come me tirano avanti la carretta con sacrifici e tanta buona volontà!!!Spero di non trovarla mai davanti a me……..

  12. Adriano Giuliano aprile 18, 2013 8:26 am  Rispondi

    Zanonato come la Puppato andrebbero rinchiusi; solo così non faranno danni.
    La sinistra prende tanti voti grazie alle cooperative e dipendenti pubblici che sono almeno 1 milione in esubero.
    Infatti il costo totale annuale dello stato italiano è di 810 miliardi di euro mentre quello tedesco di 530 miliardi.
    Inutile parlare male della Germania, perché se negli ultimi 20 anni fossimo stati governati dalla Merkel ora non saremmo in disgrazia.

Leave a reply to sand Cancel reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *