Troppo bianca per essere Miss Francia

Lo sappiamo, il titolo pare una sorta di ossimoro, ma nel grottesco mondo nel quale viviamo, non è che una triste realtà.

In questo mondo, può così avvenire che una bella ragazza vinca il concorso di Miss Francia, e ciò venga criticato, con la seguente motivazione: la ragazza è di aspetto “europeo”.Verrebbe da rispondere:” Di grazia, dove si trova la Francia?”

MELTING POT – Marine, 1.76 centimetri e un incarnato di porcellana, ha battuto la concorrenza di altre 32 finaliste, arrivando al rush finale in compagnia di Hinarini de Longeaux, thaitiana. Delle 33 ragazze arrivate alla serata conclusiva del concorso, otto appartenevano a minoranze etniche, sei delle quali provenienti dal territori francesi nell’Oceano Pacifico e ai Caraibi. Per molti, quindi, la bellezza “europea” di Marine non sarebbe rappresentativa del melting pot culturale della Francia di oggi[nbnote]http://www.giornalettismo.com/archives/651721/la-nuova-miss-francia-che-fa-mugugnare-i-francesi/[/nbnote].

Sembra ieri quando chi, nell’Italia degli anni ’90 (ancora solo “sfiorata” dall’invasione “migrante”), reclamando il non senso di eleggere a rappresentanza dell’italiana bellezza una mulatta, rischiava la gogna mediatica: tra accuse di “nazifascismi”, “terrorismo”, “forni”, e le altre ( trite e ritrite) amenità che vengono partorite da cervelli con carenza sinaptica.

Oggi, cervelli di quel tipo, ci vogliono trascinare verso abissi inesplorati di “surrealismo”; adesso non solo non è necessario essere europei, per vincere concorsi di bellezza in paesi europei, ma anzi è vietato.

Adesso per rappresentare al meglio i paesi “multietnici” dell’Europa del XXI secolo, c’è bisogno dell’”Uomo Nuovo” creato dal mondialismo; c’è bisogno, ad es., dei “nuovi francesi”, siano essi africani o di etnia “incerta”. I bianchi non sono più degni di rappresentare i paesi di cui sono nativi.

Naturalmente, questi discorsi “multiculturali” valgono solo per l’Europa. Nessuno, quando ad esempio si è diffusa la notizia che nelle isole Figi una miss è stata “spodestata” perché troppo bianca[nbnote]http://xn--identit-fwa.com/blog/2012/05/13/alle-fiji-lidentita-conta/[/nbnote], ha fatto scenette isteriche, né ha imprecato sui rischi che corre la popolazione bianca presente nelle Fiji, di essere sterminata.

Come sempre, si palesa la natura primigenia dell’immigrazionismo anti-razzista, il quale è nulla più che un’ideologia nata dal “senso di colpa dell’uomo bianco”, indotto nella popolazione europea da élite dominanti ( e supportato da insule anteriore atrofizzate), con lo scopo di fare accettare un’immigrazione che è, in ogni aspetto, di portata mai conosciuta prima nella storia.[nbnote print=”true”]


1 comment

  1. Werner dicembre 11, 2012 3:45 pm  Rispondi

    Ho visto le immagini, è una bellissima ragazza, e la cosa che più mi fa piacere è che è “gallica” doc, visto che ha un cognome francese.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *