Parma, Pd e Grillini si “contendono” gli Zingari: bollette pagate e nuovo Campo Nomadi

Per gli Zingari, le risorse non mancano

Scene fantozziane durante il consiglio comunale. Il consigliere del Pd Alessandro Volta chiede delucidazioni sulla situazione del campo nomadi del Cornocchio, e non per chiuderlo, ma per ristrutturarlo. Risponde l’assessore Rossi, grillino: “Il campo è in una situazione difficile, dal 2009 non sono state rinnovati il contratto delle piazzuole. Serve un intervento di manutanzione sostanziale e consistente sugli impianti elettrici e sugli impianti idraulici. Non ci sono le condizioni di sicurezza minima per chi abita li e per chi ci lavora”. L’assessore poi orgogliosamente precisa che il Comune ha appena saldato i conti delle bollette arretrate degli Zingari, per 45 mila euro.
E poi dice, tutto premuroso: “Durante l’inverno ci sarà un trasferimento temporaneo in un altro luogo, ci accorderemo con Aurora Domus per trovare una nuova posizione temporanea.
(Tremate cittadini di Parma, a chi toccheranno gli Zingari come vicini?)Inoltre vogliamo sanare tutte le posizioni di arretrati rispetto alle bollette per poi riaprire il campo”. Ma il consigliere Pd non ci sta, a farsi scavalcare come “miglior amico dei rom” dal grillino e replica: “Lo spostamento può essere un problema visto che molti sono già radicati sul territorio. Ascoltate anche i volontari che operano nel campo”. Sono “radicati”, dice il consigliere.

Ricapitolando: il Comune di Parma a guida grillina ha speso 45mila euro per pagare alcune bollette arretrate. Ma non basta, è pronto a pagare anche tutte le altre bollette, per una cifra che supererà i 100mila euro.
Poi si occuperà, sempre a spese dei parmensi, di ristrutturare gli impianti elettrici e idraulici. Tutto questo a spregio degli Italiani che le bollette le pagano di tasca propria e che ora, dovranno pagare anche quelle dei Rom.

Una domanda, di grazia, signor Beppe Grillo: è questa la sua idea di “giustizia” e di “rinnovamento”? Pagare le bollette agli Zingari coi soldi degli Italiani?


Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *