Mesi terribili per l’Eurozona

PARIGI – ”I prossimi mesi saranno terribili”: lo ha detto, ‘off the record’, il premier francese, Jean-Marc Ayrault, parlando della crisi economica con i suoi piu’ fedeli collaboratori, secondo quanto riporta il settimanale satirico Le Canard Enchaine’. ”La disoccupazione volera’ a causa del doppio effetto dei piani di tagli rinviati (dalle aziende, ndr) e del peggioramento della congiuntura”, ha spiegato: ”Bisogna far capire ai francesi che la crisi non e’ ancora arrivata al suo apice”. [nbnote ]http://www.corriere.it/notizie-ultima-ora/Esteri/Crisi-Francia-Ayrault-vede-nero/11-07-2012/1-A_001803336.shtml[/nbnote]

Ecco cosa dicono gli eurofanatici quando credono di non essere ascoltati dal popolo-che-non-deve-sapere.
Le manovre depressive messe in atto in giro per l’Eurozona a sostegno dell’euro, sono e saranno una calamità economica. L’unica soluzione era quella di abbandonare l’euro al suo destino: una moneta senza popolo, non è una moneta.

Intanto in Spagna:

 

SCONTRI A MADRID E mentre il governo ha annunciato i tagli e risparmi, i minatori delle Asturie sono arrivati a Madrid dopo una marcia di 400 chilometri. Migliaia di persone sono scese in piazza accanto ai lavoratori. Davanti al ministero dell’Economia la tensione è salita alle stelle. Scontri tra manifestanti e polizia. Il bilancio è di 23 feriti. [nbnote ]http://www.corriere.it/economia/12_luglio_11/spagna-tredicesime-taglio_1b0273b0-cb38-11e1-8cce-dd4226d6abe6.shtml[/nbnote]

Il destino dell’euro è segnato. Prima ce ne rendiamo conto e agiamo di conseguenza, minori saranno i danni arrecati ai popoli e alle nazioni d’Europa.

[nbnote print=”true”]


Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *